In anticipo rispetto alle previsioni, sono partiti i lavori di riqualificazione di piazza Rimembranze di Lambrate. Il progetto prevede la sistemazione dell’area esterna ai binari del tram, il riassetto della pavimentazione e l’abbattimento delle barriere architettoniche con la realizzazione di nuovi attraversamenti pedonali.

Per rendere fruibile la piazza, l’area centrale verrà divisa in quattro sezioni, ognuna caratterizzata da un diverso tipo di attività: nei quattro spicchi saranno infatti posizionate panche e tavoli in granito e in pietra con seduta, cassoni in legno per la realizzazione di piccoli orti, un campo gioco per la petanque e tavoli da ping pong. I lavori avranno una durata di circa 3 mesi.

“Con questo intervento, richiesto dai cittadini e concordato con il Municipio 3, ridiamo decoro e vitalità alla piazza – sottolinea l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran -. Siamo riusciti ad anticiparne la realizzazione per consentirne la piena fruizione già a partire da quest’autunno. Il progetto rientra nel Piano Periferie, con cui vogliamo creare nuovi luoghi di socialità che rendano più belli e vivibili i nostri quartieri”.

Soddisfatta anche l’assessore all’Urbanistica, Spazio pubblico, Verde, Ambiente e Mobilità del Municipio 3 Antonella Bruzzese: “Siamo molto contenti che questo progetto stia partendo. E’ frutto di un percorso corale in cui il Municipio  3 ha avuto un ruolo importante, raccogliendo le istanze del territorio e portandole al tavolo di progettazione con gli uffici tecnici. Un bell’esempio di collaborazione tra le associazioni – prima tra tutte  Vivi Lambrate – il Municipio e l’Amministrazione centrale”.

Commenti FB
Articolo precedenteCasa, priorità a chi risiede da più tempo in Lombardia
Articolo successivoErgastolo confermato a Bossetti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati