La Finanza; Amazon ha evaso 130 milioni

811

La Guardia di Finanza di Milano contesta ad Amazon una presunta evasione fiscale per circa 130 milioni di euro. Si tratta dell’inchiesta della Procura di Milano aperta oltre un anno fa quando si era appreso che un dirigente della filiale lussemburghese di Amazon era stato iscritto nel registro degli indagati. Nell’inchiesta sulla società con base a Seattle viene ipotizzato il reato di omessa dichiarazione dei redditi. Le indagini si sono concentrate sull’attività della filiale del Lussemburgo dove, secondo l’ipotesi, con un meccanismo ‘fotocopia’ oramai assodato anche per altri ‘giganti’ come Apple, Google e Facebook, sarebbero stati contabilizzati i profitti realizzati in Italia in modo da aggirare il fisco. La cifra contestata farebbe riferimento a cinque anni, tra il 2009 e il 2014.

Amazon ha commentato la notizia affermando che la società “paga tutte le imposte che sono dovute in ogni Paese in cui opera. Le imposte sulle società sono basate sugli utili, non sui ricavi, e i nostri utili sono rimasti bassi a seguito degli ingenti investimenti e del fatto che il business retail è altamente competitivo e offre margini bassi”. Amazon poi aggiunge:”Abbiamo investito in Italia più di 800 milioni di Euro dal 2010 e attualmente abbiamo una forza lavoro a tempo indeterminato di oltre 2.000 dipendenti”

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.