Morti sospette all’ospedale di Saronno, primario ai domiciliari

0
916

I carabinieri di Saronno (Varese) hanno arrestato, ai domiciliari, Nicola Scoppetta, il primario del Pronto Soccorso dell’ospedale di Saronno, accusato di favoreggiamento personale e omessa denuncia nell’ambito dell’indagine per le morti sospette in corsia. E’ l’inchiesta che aveva già portato ai clamorosi arresti dell’ex vice primario Leonardo Cazzaniga, accusato di quattro morti in corsia, e della sua amante, l’infermiera Laura Taroni. I due sono accusati anche dell’omicidio, tramite la somministrazione di potenti dosi di farmaci, di tre familiari della donna.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.