Domani, mercoledì 15 febbraio, alle ore 11.00, l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, parteciperà alla cerimonia di dedicazione del Museo Diocesano al cardinale Carlo Maria Martini, in occasione della sua nascita. Il cardinale Scola svelerà l’epigrafe, una targa marmorea appositamente realizzata e donata dalla Veneranda Fabbrica del Duomo, che sarà collocata accanto al nuovo ingresso situato nel primo chiostro di Sant’Eustorgio, con accesso dal sagrato della basilica. Il Museo Diocesano fu inaugurato dal cardinale Carlo Maria Martini, allora Arcivescovo di Milano, il 5 novembre 2001, alla presenza del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi. «La dedicazione a Carlo Maria Martini del Museo è sembrata la scelta, oltre che più ragionevole, più significativa, non solo perché il Museo è nato da un’idea proposta con forza da Martini, che iniziò a dare vita a questo luogo portando qui alcune delle tele della quadreria dell’episcopio per metterle a disposizione di tutti, ma anche per rendere omaggio alla poliedricità della sua figura, che sapeva interloquire con tutti i mondi della cultura», spiega il cardinale Scola. L’intitolazione al cardinale Martini rientra nel progetto di valorizzazione del Museo che la Diocesi intente perseguire attraverso il progetto “Chiostri di Sant’Eustorgio”. Il progetto consentirà di inserire all’interno di un unico percorso dedicato alla culla del cristianesimo milanese il Museo stesso, il complesso di Sant’Eustorgio, con la Cappella Portinari, e l’antico cimitero paleocristiano.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.