Paratie, via ai lavori per riaprire il lungolago

533

“Oggi abbiamo deliberato un contributo di 600.000 euro per fare le opere di intervento. In particolare, per la rimozione delle recinzioni di cantiere, la messa in sicurezza delle zone e il ripristino dei marciapiedi”. Lo ha fatto sapere il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, durante la conferenza stampa dopo giunta di oggi, che ha dedicato un ampio focus al lavoro di Regione Lombardia sulle paratie di Como. “In attesa di completare la seconda vasca delle paratie – ha detto il governatore – vogliamo restituire il lungolago ai comaschi, ai lombardi e tutti quelli che amano Como, togliendo quelle brutture. Lo possiamo fare perche’ ci siamo ripresi il cantiere, abbiamo risolto il contenzioso con Sacaim e ci siamo mossi subito”. Il cronoprogramma, ha sottolineato Maroni, prevede “l’aggiudicazione della gara entro marzo e la conclusione dei lavori entro giugno, con la rimozione delle recinzioni. Abbiamo anche lanciato un sondaggio – ha aggiunto – sul futuro della vecchia biglietteria, una struttura oggi fatiscente. Le ipotesi sono di ristrutturarla o eliminarla. Decideremo nei prossimi giorni, anche sulla base dell’interlocuzione che abbiamo con la Sovraintendenza”. “Sono molto soddisfatto – ha concluso il
presidente lombardo – e ringrazio davvero l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana Viviana Beccalossi per l’impegno, cosi’ come ringrazio Infrastrutture lombarde per il lavoro che sta facendo. Siamo davvero orgogliosi, perche’ questo e’ un altro impegno che ci siamo presi e che stiamo mantenendo”. (Lnews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.