Fuga di monossido di carbonio  in una palestra di judo. E’ successo ieri nel tardo pomeriggio a Milano. Otto bambini dai 5 ai 10 anni sono stati trasportati in ospedale per una lieve intossicazione da monossido di carbonio fuoriuscito dalla stufetta di una palestra di judo in via Sismondi 34. I bambini si stavano allenando quando l’istruttore si è accorto dei loro malori, in particolare dei capogiri e della sonnolenza diffusa. Quattro sono stati portati al Fatebenefratelli, due alla clinica De Marchi e 2 al Niguarda. Le condizioni di tutti non sono preoccupanti. Altri bambini che erano presenti alla lezione non hanno avuto bisogno di ricovero e sono stati portati a casa dai genitori. Anche l’istruttore e la segretaria hanno rifiutato il trasportato. Secondo quanto accertato dai vigili del fuoco, la fuga sarebbe stata provocata da un malfunzionamento di una stufetta.
YN0-EM/MEA

Commenti FB
Articolo precedenteIncendio Eni, aperta un’inchiesta
Articolo successivoIo, Claude Monet, il film
Fin da piccola, volevo fare la giornalista. Sono laureata in lettere moderne e dopo una breve e intensa esperienza a Telenova, sono arrivata a Radio Lombardia, ormai un bel po’ di anni fa. Nel frattempo, sono diventata giornalista professionista. Collaboro con il giornale locale “Il Cittadino di Monza e della Brianza”. Amo leggere e viaggiare per conoscere culture e tradizioni diverse. E mi piace raccontare tutto quello che accade intorno a me. La mia passione è lo yoga… lo pratico anche alle 5 del mattino, prima di arrivare in redazione per la rassegna stampa quotidiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.