Forza Nuova-antifascisti, confronto a distanza (video)

0
879

Forza Nuova all’Arco della Pace, antifascisti in centro. Ieri pomeriggio a Milano sono andate in scena le due manifestazioni, precedute da giorni di polemiche e dal tentativo, fallito, di impedire ai militanti di destra di scendere in piazza. I militanti di Forza Nuova erano alcune centinaia: hanno raggiunto la piazza sventolando le bandiere rosso-nere al grido di “Europa cristiana mai musulmana”. Presente il segretario Roberto Fiore per il comizio davanti ai manifestanti.  “Le nostre idee sono sentite dalla maggioranza silenziosa degli italiani – ha detto Fiore – oggi manifestiamo per la sovranità e vogliamo segnare uno spartiacque in questo 2017 dove le idee, che hanno fatto vincere Putin in Russia e Trump in America, stanno arrivando in Europa. Già metà Europa dell’est è identitaria,è cristiana, è contro l’immigrazione ed è a favore della sovranità e noi dobbiamo portare queste posizioni, con forza, nei prossimi mesi, anche in Italia”.  A chi gli chiede un possibile dialogo con il Movimento Cinquestelle Fiore risponde smentendo: “Sono equivoci su immigrazione e sulla sovranità, oggi fanno l’alleanza con Monti. La distinzione quindi è molto forte. In più noi facciamo riferimento a un quadro di valori cristiani che non appartiene al M5S”, ha precisato. “Noi possiamo parlare con tutti, siamo aperti a tutti, ma non capiamo come un centrodestra di nuovo a guida Berlusconi possa rappresentare lo scontento degli italiani. è un’epoca che deve finire. Se deve nascere un polo identitario, Forza Nuova con le sue idee deve essere al suo centro”. Fiore ha attaccato anche l’Anpi, l’Associazione nazionale partigiana.  “Anpi è un’organizzazione finanziata dallo Stato, senza scopi di ricerca storica e culturale, ha il solo obiettivo di infastidire i movimenti come il nostro. Non vedo la sua autorità. Gli toglierei tutti i fondi”. “La memoria storica nazionale non appartiene solo da Anpi c’è un mondo che difese l’Italia fino all’ultimo e noi rappresentiamo quello. Anpi può fare quello che vuole ma non con soldi del popolo e dello Stato” ha concluso Fiore.

FN1 OK

Circa trecento i manifestanti antifascisti che si sono riuniti in piazza Fontana al presidio organizzato dal Comitato Permanente Antifascista e da Memoria Antifascista. Diverse le sigle e le associazioni presenti: dall’Anpi agli studenti, dagli anarchici ai Sentinelli, dai sindacati Cgil, Cisl, Uil. C’erano anche la vicesindaco Anna Scavuzzo, che con la fascia tricolore ha sostituito il sindaco Giuseppe Sala, e ad alcuni assessori e consiglieri comunali. “Siamo nella piazza che pensiamo essere quella più rappresentativa della città, intesa come comunità di persone. Non c’è paura ma di esserci nella consapevolezza che questa città ha una storia e un profilo antifascista e così continuerà ad essere” – ha detto la vicesindaco Scavuzzo. Emanuele Fiano, dirigente nazionale del Pd ed esponente della Comunita ebraica milanese, ha dichiarato: “In tutta l’Europa la lotta contro i neonazisti e i neofascisti non è solo una cosa che riguarda il rispetto della storia ma anche il razzismo contro gli immigrati”, ha detto, aggiungendo che “Milano c’è sempre stata, non solo perché medaglia d’oro della Resistenza ma anche perché c’è sempre stato antifascismo sociale e culturale”.

Qui sotto i video dal canale youtube dell’agenzia di stampa Omnimilano

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.