Rientrato l’allarme terrorismo per l’uomo ricoverato per una inotossicazione. L’episodio che ha fatto scattare l’allerta dell’antiterrorismo risalirebbe all’11 dicembre e riguarda un egiziano. L’uomo sarebbe stato ricoverato per un avvelenamento e i riscontri dell’antiterrorismo milanese hanno dato esiti negativi in relazione a scenari di preparazione di attentati chimici. come invece si era paventato in un primo momento.

Di seguito la notizia diffusa in precedenza.

Allarme terrorismo a Milano. Una accellerazione alle indagini su possibili reti opeartive nel milanese arrivano da un caso che in un primo momento sembrava una intossicazione accidentale. Un magrebino sarebbe stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale a Milano dopo aver inalato una sostanza di cui è vietata la vendita. Gli investigatori pensano si possa trattare di sostanza utilizzabile per attacchi chimici. Sembra che la morte di Anis Amri, avvenuta il 23 dicembre a Sesto San Giovanni, abbia provocato una accellerazione nei propositi a compiere una azione in questa settimana.

Commenti FB
Articolo precedenteLombardia, moderata criticità per vento forte
Articolo successivoTrasporti, nuovo treno regionale Verona-Brescia-Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati