Rientrato l’allarme terrorismo per l’uomo ricoverato per una inotossicazione. L’episodio che ha fatto scattare l’allerta dell’antiterrorismo risalirebbe all’11 dicembre e riguarda un egiziano. L’uomo sarebbe stato ricoverato per un avvelenamento e i riscontri dell’antiterrorismo milanese hanno dato esiti negativi in relazione a scenari di preparazione di attentati chimici. come invece si era paventato in un primo momento.

Di seguito la notizia diffusa in precedenza.

Allarme terrorismo a Milano. Una accellerazione alle indagini su possibili reti opeartive nel milanese arrivano da un caso che in un primo momento sembrava una intossicazione accidentale. Un magrebino sarebbe stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale a Milano dopo aver inalato una sostanza di cui è vietata la vendita. Gli investigatori pensano si possa trattare di sostanza utilizzabile per attacchi chimici. Sembra che la morte di Anis Amri, avvenuta il 23 dicembre a Sesto San Giovanni, abbia provocato una accellerazione nei propositi a compiere una azione in questa settimana.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.