Entrera’ in servizio lunedi’ 30 gennaio la nuova corsa Verona-Brescia-Milano del servizio regionale richiesta dai pendolari a seguito della progressiva trasformazione dei treni Frecciabianca in Frecciarossa.
“A seguito della decisione di Trenitalia di trasformare il servizio – spiega l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita’, Alessandro Sorte – abbiamo deciso di andare il piu’ incontro possibile alle esigenze dei pendolari che si spostano fra Verona, Brescia e Milano. Se in tempi record siamo riusciti ad
approvare la ‘Dote trasporti’ che, in pratica, consentira’ di pagare la qualita’ dell’Alta Velocita ad un prezzo molto conveniente, grazie al contributo mensile di 10, 45 o 92 euro che riconosceremo a seconda dell’abbonamento scelto, oggi
offriamo un’altra possibilita’ a chi non intende avvalersi di questa soluzione”.

L’ORARIO – Il treno regionale parte da Verona Porta Nuova alle 7.10, arriva a Brescia alle 7.55 e a Milano Centrale alle 9.00.
LE NOVITA’ CON L’ALTA VELOCITA’ – Sorte ricorda anche che dal 1° gennaio la Carta Plus Lombardia non e’ piu’ valida per viaggiare sui treni Frecciarossa, mentre continuera’ ad essere valida per viaggiare sui treni Frecciabianca.

Commenti FB
Articolo precedenteTerrorismo, uomo intossicato. Rientrato l’allarme
Articolo successivoEpifania a Milano , corteo di motocicilsti e Re Magi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati