Sarà la Madama Butterfly a inaugurare la Prima alla Scala il 7 dicembre. A 112 anni di distanza, torna al Piermarini la versione in due atti pensata da Giacomo Puccini per la prima assoluta alla Scala nel 1904, che fu un clamoroso fiasco. “Questa volta non c’è nessun rischio” sostiene il sovrintendente Alexandre Pereira. “Sarà un modo – ha detto il Maestro Riccardo Chailliy – per concedere un riscatto a Puccini, per un fiasco immeritato”.

Alla prima ci sarà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo ha annunciato, a margine della conferenza stampa di presentazione di ‘Madama Butterfly’, il sovrintendente Alexandre Pereira. Tra le altre autorità presenti alla Prima anche il ministro della Cultura Dario Franceschini e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, mentre la partecipazione di Matteo Renzi non è ancora confermata.

Oltre cinquanta eventi tra concerti, spettacoli, conferenze e laboratori accompagneranno la Prima, tra il 28 novembre e il 14 dicembre. Le sedi delle proiezioni in diretta dal Teatro alla Scala quest’anno saranno 27 ,dalla Galleria vittorio Emauele e al teatro Dal Verme, passando per musei come il Mudec e il museo dei bambini, il refettorio ambrosiano, l’auditorium del Consiglio regionale, il chiosco del parco Trapezio nel quartiere di Santa Giulia e il condominio di via Civitavecchia 108, zona di case popolari vicino a via Padova . Sono coinvolte anche le carceri : l’opera sarà trasmessa a Bollate, al Beccaria e a San Vittore come spiega ai nostri microfoni il sovrintendente alla Scala Alexandre Pereira

scala-butterlfly-cartellone

scala-interno

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.