A Milano le Olimpiadi si vedono in Darsena

1360

Dalla pallacanestro alla pallavolo, dalla pallanuoto alla ginnastica artistica, dal beach volley ai tuffi, fino alla scherma. Dopo gli Europei di calcio che il mese scorso hanno chiamato gli italiani al tifo, l’estate 2016 porta in dote le Olimpiadi e Milano è pronta per un nuovo appuntamento di sport collettivo.

Le principali gare dei Giochi di Rio, infatti, saranno trasmesse in diretta su ‘The Cube’ installato a pelo d’acqua in Darsena, che già aveva visto protagoniste le partite di Euro 2016: gli schermi a led si accenderanno ogni giorno su Rio dalle ore 19 alle 22, proponendo le gare serali e gli ‘highlights’ di giornata. La particolare posizione del cubo permetterà di seguire le performance degli Azzurri e degli altri atleti da tutte le vie di transito: piazza Cantore, via Vigevano, Naviglio Grande, Naviglio Pavese, piazza XXIV maggio.

Tra le competizioni proposte in Darsena ci sarà il beach volley, tra le prime discipline a dare spettacolo in Brasile, ma anche le diverse gare del torneo di pallavolo che chiuderà con la finale del 21 agosto.

La diretta dei Giochi sarà aggiornata nei suoi contenuti a seconda dei progressi degli Azzurri o di performance di maggiore interesse per gli amanti dello sport.

Certamente ci sarà spazio per vedere la pallanuoto, maschile e femminile, il fioretto femminile che porta in pedana alcune big nostrane alla ricerca dell’oro, come Arianna Errigo (semifinale mercoledì 10 agosto), e la finale di ginnastica artistica, disciplina che vede protagonista Vanessa Ferrari (giovedì 11 agosto). E ancora, i 400 mt piani di Maria Elena Bonfanti (sabato 13 agosto) e le semifinali e le finali dei tuffi da tre metri con Tania Cagnotto (domenica 14 agosto).

Quanto ai milanesi presenti a Rio, si potrà seguire in Darsena l’avventura di Marco De Nicolo nel tiro a segno con la finale delle 3 posizioni da 50 mt (il 14 agosto); venerdì 19 agosto alle ore 19.30, la bocconiana Eleonora Anna Giorgi marcerà i suoi secondi 20 km a un’Olimpiade, mentre sabato 20 agosto toccherà ad Anna Maria Mazzetti nel triathlon.

Commenti FB
Articolo precedenteWelfare, la Milano che non chiude mai
Articolo successivoFerragosto solidale coi City Angels
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.