Insediata l’Arac, l’Agenzia regionale anticorruzione

1763

Oggi si insedia Arac, l’Agenzia regionale anticorruzione, e parte la fase operativa perche’ il Consiglio regionale ha approvato la legge che abbiamo chiamato ‘di leale collaborazione’, con le modifiche concordate con il Governo, per evitare l’impugnativa davanti la Corte costituzionale. Sono modifiche in parte formali, come per esempio il nome, e altre che riguardano l’attivita’ di Arac”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, a Palazzo Pirelli, a Milano, alla seduta d’insediamento dell’Agenzia Regionale Anticorruzione (Arac). Il governatore ha poi ricordato che l’Agenzia regionale incontrerà a settembre l’Autorità nazionale, l’Anac. Arac “non opera contro Anac, anzi auspico che collaborino”, ha ribadito Maroni.

I componenti di Arac. Da sinistra, dopo il presidente Roberto Maroni, Sergio Arcuri, il presidente Francesco Dettori (qui con il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia, Gustavo Cioppa), Giovanna Ceribelli, Gianfranco Rebora e Maria Dinatolo.
I componenti di Arac. Da sinistra, dopo il presidente Roberto Maroni, Sergio Arcuri, il presidente Francesco Dettori (qui con il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia, Gustavo Cioppa), Giovanna Ceribelli, Gianfranco Rebora e Maria Dinatolo.
Sono organi dell’Arac: il presidente Francesco Dettori e il Consiglio composto da Sergio Arcuri, Giovanna Ceribelli, Maria Dinatolo e Gianfranco Rebora.

 

 

 

 

IL PRESIDENTE

FRANCESCO DETTORI – Magistrato. Consigliere della Corte d’Appello di Milano dal 1989 al 1992, Procuratore della Repubblica aggiunto presso il Tribunale di Milano dal 1992 al 2005, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio dal 2005 al 2012 e poi Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo dal 2012 al 2015.

I COMPONENTI
SERGIO ARCURI – Dottore commercialista e revisore legale dei conti, componente di collegio sindacale, dal 2007 al 2012 Presidente dell’Organismo Interno di Vigilanza di societa’ private. Dal 2012 al 2015 Responsabile della Compliance, Antiriciclaggio e Audit Interno di una societa’ privata. Autore di diversi articoli sulla stampa specializzata in tema di responsabilita’ amministrativa degli Enti e delle societa’, sistema di controllo interno e di corporate governance.

GIOVANNA CERIBELLI – Dottore commercialista e revisore legale dei conti, membro del Collegio sindacale dell’Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate (dal 2006 al 2012). Membro del Collegio sindacale e revisore dei conti dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate di Vimercate (dal 2012 al 2015). Revisore dei conti in Comuni e aziende partecipate, oltre che in societa’
private. Attualmente, membro del collegio sindacale e revisore dei conti nell’ASST “Franciacorta”.

MARIA DINATOLO – Avvocato in servizio presso la Prefettura di Milano. Dal 2011 al 2015 impegnata in attivita’ antimafia, seguendo i lavori della Sezione Specializzata del Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere (CASGO) istituita per le esigenze connesse adEXPO. Dal 2015 in posizione di staff al Prefetto di Milano per le attivita’ concernenti l’applicazione della normativa anticorruzione.

GIANFRANCO REBORA – Professore ordinario di Organizzazione aziendale presso l’Universita’ LIUC “Carlo Cattaneo” di Castellanza dal 1994. Nello stesso ateneo ha ricoperto i seguenti ruoli: dal 1999 al 2005 Preside della Facolta’ di
Economia; dal 2001 al 2007 Rettore; dal 2007 al 2012 Direttore dell’istituto di Economia aziendale; dal 2012 Presidente del nucleo di valutazione. In precedenza professore associato di Economia aziendale presso l’Universita’ Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano (dal 1983 al 1987) e professore ordinario di Economia aziendale presso l’Universita’ degli Studi di Brescia (dal 1987 al 1994). Numerose le collaborazioni e i progetti con importanti soggetti pubblici e privati (Miur, Formez, Italia Lavoro, Aspen Institute Italia, Cnr, Fondazione Cariplo). Componente di Organismi Indipendenti di valutazione in Regioni,
Comuni, Camere di Commercio.

Commenti FB
Articolo precedenteIl drago invisibile
Articolo successivoImmigrati, sopralluogo a Como. Situazione non procrastinabile
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati