Otto marzo ricco di appuntamenti e iniziative a Milano, per rendere omaggio alle donne.

Domani alle  11 al Giardino dei Giusti (viale dei Giusti, Parco Monte Stella) il Sindaco Giuliano Pisapia e il Presidente del Consiglio Comunale Basilio Rizzo partecipano alla Cerimonia di dedica dei nuovi alberi a sei Giuste: Halima Bashir (giovane medico del Darfur), Vian Dakhil (deputata irachena), Sonita Alizadeh (rapper afghana di Herat), Flavia Agnes (avvocatessa indiana), Azucena Villaflor (una delle fondatrici dell’associazione delle Madri di Plaza de Mayo) e Felicia Impastato (madre del giornalista Peppino ucciso dalla mafia nel 1978).

Alle 10 nella Sala Alessi di Palazzo Marino, in occasione dei 40 anni dall’ingresso della prima donna nella Polizia Locale, verrà presentato il libro “Donne Ghisa 1976 – 2016. L’esperienza delle donne nella Polizia Locale di Milano”. Saranno presenti il vicesindaco Francesca Balzani, il Prefetto Alessandro Marangoni, l’Assessore alla Sicurezza e Coesione Sociale Marco Granelli, la delegata alle Pari Opportunità Francesca Zajczyk e il comandante della Polizia Locale Antonio Barbato.

Alle 14.30 nell’Aula Magna di Palazzo di Giustizia di Milano (via Carlo Freguglia 1) è in programma il convegno “Donne e Islam: aspetti giuridici, culturali e religiosi”, organizzato dall’Associazione Donne Giuriste Italia, sezione di Milano, insieme all’Ordine degli avvocati.

Alle 15, in piazza della Scala, all’ingresso di Palazzo Marino, verrà esposto un totem con un’immagine storica del fotoreporter Federico Patellani per celebrare il primo voto delle donne italiane in occasione del referendum Monarchia-Repubblica del 2 giugno 1946. Il totem rimarrà davanti alle sede del Comune di Milano per l’intera settimana.

In serata, dalle  18 alle 21, alla Civica Scuola di Cinema si terrà l’incontro “Il linguaggio della differenza: comunicazione audiovisiva femminile”, condotto da Laura Zagordi (direttrice della Scuola di Cinema), con gli interventi dei giornalisti Patrizia Rapazzo, Marina Cosi, Annamaria Levorin e Gabriele Porro.

 

Infine, per l’intera giornata di domani a tutte le donne sarà riservato un prezzo speciale per la sottoscrizione di un abbonamento annuale al servizio di bike sharing BikeMi  (26 euro anziché 36), mentre nelle stazioni ci sarà spazio per una piccola sorpresa.

Le iniziative proseguono per il resto della settimana. Mercoledì 9 marzo, a partire dalle ore 10, presso Palazzo Moriggia (via Borgonuovo 23) si terrà una giornata di studi dal titolo “La Svizzera, il Ticino e le donne – La condizione femminile negli Archivi Riuniti Donne Ticino”.

Giovedì 10 marzo, dalle ore 14.30 in Casa dei Diritti (via Edmondo de Amicis 10), le volontarie Auser Milano (Associazione per l’invecchiamento attivo) racconteranno la loro esperienza  come voci del pronto intervento per gli anziani “Filo d’argento”.

Ultimo appuntamento venerdì 11 marzo alle ore 16.30: la Sala Alessi di Palazzo Marino ospiterà l’evento “L’altra metà della Repubblica”, che ripercorrerà l’importanza del primo voto delle donne italiane nel 1946. Interverranno il vicesindaco Francesca Balzani, l’assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani, la Delegata alle pari opportunità del Comune di Milano Francesca Zajczyk e il Presidente della Fondazione Milano  –  Scuole Civiche Marilena Adamo.

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.