Per salutare l’arrivo del 2016 piazza del Duomo regalerà ai milanesi una serata di musica e allegria da vivere insieme. Sarà Caparezza la star del grande concerto gratuito che animerà la piazza, coinvolgendo tutti con la sua musica. Lo spettacolo comincerà alle ore 20.30 con il DJ set by I Distratti, alle ore 22 ci sarà il desert blues di Bombino, artista internazionale che ha conquistato tutti con il suo particolarissimo sound, e alle 23 salirà sul palco Caparezza.
Anche quest’anno il concerto finirà in tempo per permettere a tutti di tornare a casa con i mezzi pubblici o continuare i festeggiamenti nei tanti locali della città. L’ultima corsa della metropolitana la notte tra il 31 e l’1 sarà infatti alle ore 2 e per tutta la notte saranno attive le 15 linee bus notturne.

Inoltre, per tutta la giornata con un solo biglietto ordinario da 1,50 euro (o tariffa extraurbana), sarà possibile viaggiare su tram, bus e metrò e tratta urbana del passante ferroviario. Anche il 31 dicembre, infatti, tutti i biglietti singoli (nonché la singola timbratura del carnet da 10 viaggi), cioè normalmente validi per un solo viaggio, avranno validità per un numero illimitato di viaggi fino al termine del servizio.

Commenti FB
Articolo precedenteSmog, le richieste della Lombardia al Governo
Articolo successivoBotti vietati a Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.