SLAYER: concerto d’addio a Milano a Novembre

341

Tour d’addio e poi il ritiro dalle scene: ultimo giro del mondo per gli SLAYER, per salutare tutti i fan, nel miglior modo possibile! L’ultima tappa italiana passerà da Milano, con gli amici di sempre e con la genuinità selvaggia che contraddistingue il quartetto sin dal 1981. Gli Slayer, assieme a Metallica, Megadeth e Anthrax, formano il poker d’assi del thrash metal, i cosiddetti Big Four, e hanno scritto le pagine più significative della musica heavy in circolazione: un punto di riferimento assoluto per il metal classico (anche) grazie ad un album come Reign In Blood che nel 1986 ha svoltato le sorti della musica pesante. È giunta l’ora per Tom Araya, Kerry King & soci di calcare per l’ultima volta i palchi, assieme a LAMB OF GOD, ANTHRAX ed OBITUARY.

Che possano piacere o meno, gli Slayer restano un’istituzione di tutto rispetto della musica robusta e un’esperienza che dal vivo è travolgente, martellante, unica, tra ritmi oscuri, groove caotici, riff cattivi, testi violenti, assoli veloci e un’iconografia esplicita. E tanto di cappello per la scelta di lasciare all’apice, finché sono ancora in piena forma… Sarà l’ultima occasione per vederli dal vivo, quindi non pensateci due volte, soprattutto se quest’ultima coincide addirittura con la vostra prima volta.

SLAYER – The Final Tour

+ special guest: LAMB OF GOD, ANTHRAX, OBITUARY

Martedì 20 NOVEMBRE 2018 @ Mediolanum Forum – MILANO

Apertura porte: 16.30

Inizio concerti: 18.00

Presale limitata riservata agli iscritti a Ticket Alert su Ticketone a partire dalle ore 10.00 di martedì 15 Maggio fino alle ore 9.59 di giovedì 17 Maggio.

Prevendita generica su Ticketone a partire dalle: ore 10.00 di giovedì 17 Maggio.

Gli Slayer hanno inciso 11 album da studio, l’ultimo è “Repentless” del 2015. Completano la loro discografia due live, due raccolte e l’album di cover hardcore punk “Undisputed Attitude” (1996). Sin dagli esordi sono sempre stati al centro di polemiche, collezionando insieme ai successi anche una moltitudine di critiche per presunte idolatrie naziste e sataniste, mosse a volte addirittura da colleghi illustri (e altrettanto estremi) come Sepultura e Machine Head. Il gruppo è stato anche citato in vari episodi di cronaca nera, il che ha scatenato numerosi dibattiti sull’impatto della loro musica sui giovani. Nonostante il cambio generazionale e l’arrivo di nuove forme musicali, gli Slayer sono sempre rimasti fedeli alla linea e questa coerenza li ha ripagati con una carriera solida e inarrestabile, da milioni di dischi venduti che gli hanno permesso di raggiungere le vette delle classiche di vendita mondiali. La loro tenacia ha superato numerosi cambi di formazione (attorno al nucleo inossidabile Araya/King) e perfino la scomparsa nel 2013 del chitarrista Jeff Hanneman, membro fondatore e autore della maggior parte dei riff e delle liriche. Attorno al nucleo inossidabile Tom Araya (voce, basso) e Kerry King (chitarra), la line up si completa oggi con Gary Holt (chitarra) e Paul Bostaph (batteria).

Hell awaits…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here