Bozzoli, scatta il mandato di arresto europeo

Lo ha emesso nel pomeriggio di mercoledì la Procura di Brescia.

0
976

La Procura di Brescia ha diramato un mandato di arresto europeo per Giacomo Bozzoli, condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio dello zio Mario, gettato nel forno della fonderia di famiglia a Marcheno, nel Bresciano. Dopo la sentenza della Cassazione, lunedì, i carabinieri sono andati a casa dell’uomo per prelevarlo e portarlo in carcere ma di Bozzoli non c’era traccia. Il provvedimento è scattato a poche ore di distanza dal decreto di latitanza che era stato siglato dal presidente della prima sezione penale del tribunale di Brescia Roberto Spanò, il primo giudice che aveva condannato Bozzoli all’ergastolo. Stando alle ultime ricostruzioni Giacomo Bozzoli negli ultimi sei mesi non ha mai affrontato viaggi in aereo.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.