“Come chiedere l’aumento”, strategie e pratiche per darti il giusto valore

L’economista Azzurra Rinaldi, dopo "Le signore non parlano di soldi", torna a scrivere di discriminazione di genere affrontando un altro tema urgente per le donne: negoziare il giusto compenso.

0
891

Dopo “Le signore non parlano di soldi”, in queste pagine l’economista Azzurra Rinaldi torna a scrivere di discriminazione di genere affrontando un altro tema urgente per le donne: negoziare il giusto compenso. Lo fa nel libro “Come chiedere l’aumento“, da poco uscito per Fabbri Editore.
Cercando di smontare i pregiudizi alla base delle disparità occupazionali e di salario tra maschi e femmine, l’autrice tratteggia una situazione economica squilibrata, mai a favore delle lavoratrici. Per non parlare di lavoratrici con uno o più figli. Se, infatti, quando il maschio diventa padre, il mercato del lavoro sembra premiarlo (straordinari, bonus, promozioni), la situazione per chi è donna al contrario non migliora, anzi. Come possono, allora, le donne avviare una conversazione sui soldi e chiedere il giusto compenso, quando il loro potere contrattuale è così ridotto? Attraverso dati, esempi, tecniche e strategie, Rinaldi offre strumenti concreti per «mettere a tacere la vocina che ci fa sempre sentire inadeguate» e scardinare lo schema che relega le donne alla passività. Ma questo libro è anche per gli uomini, perché per ribaltare la narrazione condivisa sul denaro, per fare cultura davvero, è necessario agire insieme.
Lunedì 10 giugno alle 18.30 alla Mondadori Duomo a Milano Azzurra Rinaldi presenterà il suo libro, insieme a Cathy La Torre.

Ascolta l’intervista all’autrice

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.