Ilaria Salis è uscita dal carcere, è ai domiciliari a Budapest

L'attivista è uscita dal carcere di Budapest dove era rinchiusa da oltre 15 mesi ed è stata trasferita al domicilio dove sconterà la misura cautelare ai domiciliari, in attesa della fine del processo. "Finalmente abbiamo la possibilità di riabbracciare Ilaria" ha commentato il papà Roberto.

0
579

Ilaria Salis è uscita dal carcere di Budapest dove era rinchiusa da oltre 15 mesi ed è stata trasferita al domicilio dove sconterà la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della fine del suo processo.  “Finalmente abbiamo la possibilità di riabbracciare Ilaria, speriamo che questa sia una tappa temporanea prima di vederla finalmente in Italia”: è il commento rilasciato all’agenzia Ansa da Roberto Salis, il padre dell’attivista monzese.
Salis è stata arrestata l’11 febbraio 2023 assieme a due antifascisti tedeschi, con l’accusa di aver partecipato a due aggressioni nei confronti di tre militanti di estrema destra e di far parte di un’associazione criminale. Il 15 maggio una commissione di secondo grado del tribunale di Budapest ha accolto il ricorso presentato dai suo legali e le ha concesso la detenzione ai domiciliari con il braccialetto elettronico e dietro il pagamento di una cauzione di 40mila euro. Domani è prevista la terza udienza del processo a suo carico.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.