Rapinavano studenti alle fermate di tram e metro, arrestati 6 minorenni

Sei minorenni sono stati arrestati dalla Polizia di Stato con l'accusa di aver messo a segno sette rapine a Milano, in zona Bicocca.

27

La Polizia di Stato  ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di 6 minorenni, tunisini ed egiziani di 16 e 17 anni, ritenuti responsabili di sette rapine  commesse in zona Bicocca a Milano. I giovani indagati sono stati portati presso l’Istituto Penale per i Minorenni “Cesare Beccaria” di Milano e presso l’IPM di Nisida (NA).
Le indagini svolte dai poliziotti del Commissariato Greco Turro si sono basate sulle dichiarazioni rilasciate dalle vittime, sulle analisi dei sistemi di videosorveglianza installati all’interno delle stazioni della metropolitana e dei mezzi pubblici e sull’analisi dei profili sui social network. Secondo l’accusa, dal 27 novembre al primo dicembre 2023, agendo in gruppo e con violenza utilizzando coltelli o bottiglie, i sei minori avrebbero perpetrato sette rapine, prevalentemente di cellulari di ultima generazione, nei confronti di giovani dai 16 ai 20 anni, per lo più studenti universitari.
Le rapine contestate sono state effettuate in zona Bicocca alla fermata sotterranea del tram 7 Arcimboldi – Ateneo Nuovo, alla fermata della stazione metropolitana linea M5 Bicocca, alla fermata del pullman di linea 52 in piazzale Egeo, in via Fulvio Testi angolo via Santa Monica e a bordo del tram 31: in una circostanza, una delle vittime ha riportato una ferita profonda alla fronte causata dal getto violento di una bottiglia di vetro che gli ha causato lesioni per 20 giorni di prognosi.

Print Friendly, PDF & Email