Omicidio Tramontano, in aula il pianto del fidanzato-killer

Seconda udienza del processo a carico di Alessandro Impagnatiello, accusato di avere ucciso la fidanzata Giulia Tramontano. Quando è stata mostrata l'immagine del corpo di Giulia, lui ha cominciato a singhiozzare.

76

Seconda udienza in Tribunale a Milano del processo a carico di Alessandro Impagnatiello, accusato di avere ucciso la fidanzata, Giulia Tramontano, incinta al settimo mese di gravidanza, a Senago nel Milanese, lo scorso 27 maggio. In aula questa mattina un maresciallo dei carabinieri ha ricostruito il drammatico giorno dell’omicidio e quelli successivi fino al ritrovamento del corpo senza vita della giovane donna, mostrando anche foto e e mettendo in fila le bugie di Impagnatiello: l’uomo, presente all’udienza, a tratti ha pianto. Quando è stata mostrata l’immagine del corpo di Giulia, Impagnatiello ha cominciato a singhiozzare. Da quel momento l’uomo non ha più alzato lo sguardo.

Print Friendly, PDF & Email