Si finge malato per 5 anni, ai domiciliari un collaboratore scolastico

L'uomo, collaboratore scolastico in un istituto nel lodigiano, è rimasto assente per malattia ha continuato a percepire lo stipendio, per un totale di 108 mila euro, presentando certificati medici che sono risultati falsi.

20

I Finanzieri del Comando Provinciale di Lodi hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un dipendente pubblico che, risultando assente dal lavoro da oltre 5 anni in forza di certificati medici falsi, ha percepito indebitamente la retribuzione per circa 108 mila euro.
In particolare, le indagini  hanno portato ad accertare che il dipendente pubblico – un collaboratore scolastico di un Istituto lodigiano – era ininterrottamente assente dal lavoro, quantomeno dal 2018, sulla base di certificazioni mediche risultate fasulle, che gli hanno consentito di continuare a percepire per intero la retribuzione, calcolata in circa 108 mila euro per il periodo oggetto di investigazioni. L’uomo è accusato di falso in atto pubblico commesso dal privato, false attestazioni e certificazioni che giustificano l’assenza del pubblico dipendente dal servizio e truffa aggravata ai danni di un Ente Pubblico. Nei suoi confronti erano già state svolte indagini della Guardia di Finanza di Lodi in relazione all’indebita percezione di assegni di invalidità civile. Quell’importo era stato sequestrato nel 2022.

 

Print Friendly, PDF & Email