Affori, Bovisa è il quartiere più ricercato dai ciclisti

In occasione della Giornata mondiale della Bicicletta del prossimo 3 giugno, Immobiliare.it ha indagato su quali fossero le aree più attenzionate e le preferenze dei cicloamatori. Il quartiere Affori, Bovisa è il più ricercato dai ciclisti in Italia.

43
Woman parking her bicycle on street in the city

Muoversi in modo sostenibile è una priorità per sempre più italiani, soprattutto quando si trovano all’interno delle grandi città. Per questa ragione Immobiliare.it ha indagato su
quali fossero i quartieri più ambiti dai ciclisti che, cercando casa, utilizzano la funzione di sito e app che permette di impostare le distanze da un punto su mappa, con i tempi di percorrenza in bici. Il quartiere in cui la funzione “distanza in bici da un punto sulla mappa” viene utilizzata più frequentemente è il milanese Affori, Bovisa, che raccoglie circa il 12,5% di tutte le ricerche. Al secondo posto, a breve distanza, compare il Centro di Torino (11,68%). Chiude il podio nuovamente Milano, con Città Studi, Susa (10,37%). Guardando ai piedi del podio troviamo due quartieri romani: Eur, Torrino, Tintoretto in quarta posizione e Talenti, Monte Sacro, Nuovo Salario in quinta, entrambi intorno al 10% di ricerche. Compare anche Bologna, ma soltanto al settimo posto: Bolognina, Corticella, Pescarola è il quartiere dove i bolognesi cercano di più con la modalità bike-friendly (9,19% sul totale della top-10). Le preferenze dei ciclisti in città I dieci quartieri che rientrano in questa speciale classifica fanno riferimento soltanto a quattro grandi città. Torino è la più rappresentata, in grado di portare ben quattro quartieri nella top-10; segue Milano, con tre, mentre Roma ha invece due quartieri tra i più attenzionati dai ciclisti e Bologna soltanto uno.

L’analisi ha indagato anche la preferenza dei ciclisti relativamente a un possibile acquisto o affitto di immobili. Tra quelle rappresentate nella top-10, il verdetto è chiaro: i ciclisti attenzionano molto di più le proposte di immobili in vendita che non quelle di case offerte in locazione, a dimostrare come il loro interesse a raggiungere in bici il posto di lavoro o altri luoghi di interesse aumenti per gli immobili in cui progettano di stabilirsi nel lungo periodo. A Bologna, chi usa questa modalità cerca per oltre il 63% in vendita (il dato più alto), e solo Milano vede questa percentuale scendere di poco al di sotto del 60%. Volendo guardare oltre le città rappresentate nella top-10 dei quartieri, emerge che quella in cui i ciclisti valutano in assoluto di più un acquisto rispetto a un affitto è Napoli (73% per l’acquisto) mentre Reggio Emilia è l’unica in cui gli amanti della bici preferiscono la locazione (56%). E quanto è disposto a spendere chi cerca casa con la modalità “distanza in bici”? Nella maggior parte dei casi, la fascia di prezzo più attenzionata è tra i 200.000 e i 300.000 euro: è il caso di Milano (28%), ma anche di Bologna (33%). Al di fuori delle città rappresentate in top-10, anche i ciclisti e potenziali acquirenti a Firenze propendono maggiormente per questo range di prezzo (34,2%). Discorso diverso, invece, quello relativo a Roma e a Napoli, dove rispettivamente il 27% e il 24,5% dei potenziali acquirenti imposta un range che va dai 300.000 ai 500.000 euro. Eccezione di natura diversa a Torino: nel capoluogo piemontese oltre un terzo degli amanti della bici impostano la fascia di prezzo più economica, ossia entro i 100.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email