Lago di Como: controlli della Guardia di Finanza su imbarcazioni turistiche e a nolo

Trovate diverse irregolarità, dal mancato rispetto delle norme di sicurezza alla mancanza di documentazione di bordo.

59

I finanzieri della stazione navale del lago di Como hanno riscontrato irregolarità in una serie di controlli avviati nei giorni scorsi tra gli esercenti di attività di navigazione, tra noleggio con conducente, noleggio e affitto di imbarcazioni turistiche nei comuni rivieraschi delle province di Como, Lecco e Sondrio. Su 25 controlli effettuati, sette natanti sono risultati irregolari per violazioni al Codice della Nautica da Diporto ed al Codice della Navigazione. Le infrazioni più frequenti sul lago riguardano la mancata conoscenza delle norme di sicurezza che regolano la navigazione interna, la mancanza dei documenti di bordo, l’assenza o l’incompleta compilazione dei contratti per l’utilizzo commerciale delle unità da diporto, la mancanza di assicurazione, l’assenza dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza prescritte nonché il noleggio abusivo e l’utilizzo di unità da diporto per attività diverse da quelle cui sono adibite.

Print Friendly, PDF & Email