“Dax resiste”, il corteo al Ticinese

Circa 500 antagonisti hanno partecipato giovedì sera al corteo in memoria di Davide Dax Cesare, ucciso 20 anni fa da simpatizzanti di estrema destra

0
54

Si è  concluso con i fuochi d’artificio sul Naviglio Pavese, all’altezza di via Gola, il corteo organizzato ieri sera a Milano dalla rete antifascista della città in occasione del ventennale dell’omicidio di Davide Cesare, conosciuto come ‘Dax’. Partito da via Brioschi, all’angolo con via Zamenhof, il corteo, al quale hanno preso parte oltre 500 persone, si è spostato lungo corso San Gottardo passando vicino al commissariato Porta Ticinese – dove sono stati lanciati alcuni petardi e accesi dei fumogeni – per poi proseguire lungo viale Gorizia fino a via Gola. Insieme alle forze dell’ordine a presidiare il corteo dall’alto anche il Reparto Volo di Malpensa con l’elicottero della Polizia. “Siamo qui – hanno spiegato gli organizzatori – perché venti anni fa è avvenuto un agguato fascista. Non dimentichiamo e non perdoniamo”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.