Monza, 4 Daspo a tifosi di calcio e hockey su rotelle

Questa volta l’ambito di intervento non è solo quello del calcio, comunque interessato da due dei provvedimenti, ma anche quello dell’hockey su rotelle.

38

Il Questore  di Monza Marco Odorisio ha emesso  4 provvedimenti di Daspo (Divieto di Accesso a manifestazioni Sportive) nei confronti di altrettante persone, che si sono rese responsabili di condotte antisociali e penalmente rilevanti in occasione di manifestazioni sportive.
Questa volta l’ambito di intervento non è solo quello del calcio, comunque interessato da due dei provvedimenti, ma anche quello dell’hockey su rotelle.
Nel primo caso, è stato fatto divieto di accedere all’U-POWER Stadium a due tifosi, uno del Monza e l’altro della Salernitana, che hanno acceso, in due distinte partite, dei fumogeni mentre si trovavano all’interno dello stadio brianzolo. Il primo è un 23enne cittadino marocchino che, il 9 ottobre 2022 in occasione dell’incontro di calcio AC Monza – Spezia Calcio, dopo essere entrato senza biglietto scavalcando la recinzione esterna dello stadio, ha acceso una torcia fumogena; il secondo è, invece, un 25enne sostenitore della Salernitana residente all’estero che, in occasione dell’incontro di calcio Monza – Salernitana  il 13 novembre 2022, ha commesso lo stesso reato. Le immagini delle telecamere di sorveglianza li hanno immortalati mentre accendevano i fumogeni: ad entrambi è stato quindi vietato di accedere agli stadi per un anno.

Sono due, invece, i tifosi ospiti che, in occasione dell’incontro di hockey su rotelle valevole per l’ottava giornata del Campionato Nazionale Serie A1 2022/2023 tra “Teamservicecar Monza – Engas Vercelli” disputatosi presso il Pala Rovagnati di Biassono il 26 novembre 2022, hanno tentato, ripetutamente, di provocare e scontrarsi fisicamente con i tifosi brianzoli, venendo trattenuti dal personale in servizio di ordine pubblico.
In particolare, nella fase iniziale di afflusso si è verificato un lancio di fumogeni da parte dei tifosi vercellesi, a seguito del quale il personale in servizio di ordine pubblico hanno invitato i referenti della predetta tifoseria a tenere un comportamento idoneo; per tutta risposta, costoro hanno rivolto frasi minacciose all’indirizzo dei tifosi brianzoli, scatenando l’ira di questi ultimi. Un36enne residente a Vercelli che non potrà accedere ai palazzetti per due anni, è entrato in campo con fare minaccioso nel tentativo di raggiungere l’opposta tifoseria, venendo fermato da un dirigente e da un tifoso della sua stessa compagine. Il secondo tifoso, 30enne vercellese che nella fase iniziale aveva aizzato i suoi compagni, si è reso responsabile di comportamenti oltraggiosi. L’uomo non potrà presenziare agli incontri di Hockey ed accedere ai palazzetti per i prossimi 5 anni e dovrà presentarsi per apporre la firma due volte in occasione di ogni incontro della squadra.

Print Friendly, PDF & Email