Bazar di merce rubata in casa Aler a Milano

Il segnale di localizzazione di un pc rubato porta la polizia in un appartamento popolare di via Paravia e gli agenti scoprono merce rubata per circa 50 mila euro.

43

E’ nato tutto dal furto di un computer portatile in un appartamento di Milano dove vive una ragazza di 22 anni. La giovane è riuscita a localizzare il pc rubato e ad avvertire gli agenti della Polizia. La custode dello stabile Aler, in via Paravia, alla periferia del capoluogo lombardo, da dove giungeva il segnale della geolocalizzazione, ha subito riferito di uno strano via vai nell’appartamento occupato da una coppia di sudamericani. Quando i poliziotti sono entrati in casa hanno trovato un’ecuadoriana di 22 anni con precedenti per reati contro il patrimonio e, soprattutto, un ‘bazar’ di merce rubata. Nascosti in parte negli zaini dei suoi quattro figli sono stati trovati infatti 14 pc portatili, 14 carte di credito prepagate, 12 penne touch, 12 caricatori, 80 tra borse e portafogli griffati, 50 paia di occhiali, sempre di marca. Il tutto per un valore di circa 50mila euro. Il suo compagno, un peruviano di 33 anni, non era presente. Anche lui è stato denunciato per ricettazione.

Print Friendly, PDF & Email