Covid, Fontana: “Indignato dalle illazioni di Crisanti”

Il presidente lombardo contro il microbiologo, senatore PD e consulente della Procura di Bergamo nell'inchiesta sulle prime fasi dell'emergenza Covid.

38

Le parole di Andrea Crisanti “mi hanno molto indignato più che darmi fastidio”: così il presidente della Regione Attilio Fontana a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Humanitas University in merito alle parole del microbiologo, senatore PD e consulente della Procura di Bergamo nell’inchiesta della Procura di Bergamo sulle prime fasi dell’emergenza covid. “Mi ha indignato che pretenda che teorie, frutto di valutazioni del tutto personali, illazioni, assolutamente rispettabili, di uno che come l’aveva definito il virologo Giorgio Palù è un microbiologo esperto di insetti, debbano diventare oggetto addirittura di un processo”. Il governatore ha poi proseguito “chiedo se ci fosse all’epoca una direttiva o indicazione che imponeva di fare una scelta piuttosto che un’altra”. E riguardo alle fasi dell’emergenza, ha ribadito “in quel periodo credo sia stato fatto tutto quello che sulla base dell’esperienza e della conoscenza che avevamo andava fatto. Ma questa considerazione non l’ho fatta solo io ma anche la Commissione europea che quando è venuta in Italia, a Milano, ha detto che ci eravamo comportati in modo corretto e che i nostri comportamenti sono poi stati presi a modello”.

Print Friendly, PDF & Email