Il legame tra il Consiglio regionale e i territori lombardi è, da sempre, forte. Lo dimostra l’alta percentuale di Sindaci (in carica o che lo sono stati in passato) tra i neo consiglieri regionali. Non è un caso che i primi quattro più votati in Lombardia sono due sindaci e due ex: Emilio Del Bono eletto a Brescia con 35.761 voti, Davide Casati eletto a Bergamo con 14.776 voti, Alessandro Fermi eletto a Como con 13.883 voti e Christian Garavaglia eletto a Milano con 10.329 voti.
Sono tredici in Sindaci in carica che siederanno sugli scranni dell’Aula del Consiglio regionale. Tra le “new entry” c’è il recordman di preferenze (oltre 35mila), Emilio Del Bono (PD), che è al suo secondo mandato come Sindaco di Brescia. È Sindaco anche il più giovane consigliere regionale Michele Schiavi (Fratelli d’Italia), 23 anni, che quando fu eletto Primo Cittadino di Onore (BG) a 19 anni era il Sindaco in carica più giovane d’Italia.
Filippo Bongiovanni (Fratelli d’Italia) è stato riconfermato Sindaco di Casalmaggiore (CR) nel 2019 (era stato eletto la prima volta nel 2014), così come Davide Casati (PD) a Scanzorosciate (BG), Giuseppe Licata (Azione – Italia Viva) a Lozza (VA), e Jonathan Lobati (Forza Italia) a Lenna (BG), Alfredo Negri (PD) a Cesano Boscone (MI) e Massimo Vizzardi (Azione – Italia Viva) a Chiari (BS). È, invece, al suo primo mandato amministrativo Claudio Mangiarotti (Fratelli d’Italia), eletto Sindaco del Comune di Volpara (PV) quattro anni fa.
Sono due le donne Sindaco in carica, entrambe elette nel 2019 nel comasco: Marisa Cesana (Lombardia Ideale – Fontana Presidente) a Monguzzo e Anna Dotti (Fratelli d’Italia) a Argegno. Un’altra donna Sindaco è Michela Palestra (Patto Civico – Majorino Presidente) che terminerà il suo secondo mandato tra pochi mesi, dopo essere stata riconfermata ad Arese nel 2018.
Anche Vittorio Sgarbi (Noi Moderati) sta concludendo la sua esperienza di sindaco di Sutri (VT). Il suo, però, è un caso insolito. Il parlamentare è stato Sindaco di tre Comuni in tre diverse Regioni: Marche, Sicilia e Lazio. Dal 1992 al 1993 Primo Cittadino di San Severino Marche (MC), dal 2008 al 2012 di Salemi (TP) e nel 2018 è stato eletto Sindaco di Sutri (VT).
Non è Sindaco Roberta Vallacchi (PD), eletta a Lodi, ma è mamma di un Sindaco. Il figlio, Andrea Furegato, è il giovane primo Cittadino di Lodi.
Esperienze chiuse, invece, per Gianmario Fragomeli (PD) che è stato Sindaco di Cassago Brianza (LC) per dieci anni (dal 2004 al 2009), Alessandro Beduschi (Fratelli d’Italia) Sindaco di Borgo Virgilio (MN) dal 2009 al 2019, Christian Garavaglia (Fratelli d’Italia) Sindaco di Turbigo (MI) dal 2011 al 2021 e Diego Invernici (Fratelli d’Italia) Sindaco di Pisogne (BS) dal 2014 al 2019.
Tra i consiglieri uscenti rieletti sono otto quelli che in passato hanno ricoperto la carica di Sindaco: il Presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi (Lega), è stato Sindaco di Albavilla (CO), mentre Giovanni Malanchini (Lega), che nell’ultima Legislatura ha ricoperto il ruolo di Consigliere Segretario nell’Ufficio di Presidenza, è stato Sindaco di Spirano (BG) nel 2009 e nel 2014. Due mandati anche per Angelo Orsenigo (PD) come Sindaco di Figino Serenza dal 2009 al 2018 e, negli stessi anni, per Marco Alparone (Fratelli d’Italia) a capo dell’Amministrazione comunale di Paderno Dugnano (MI)Franco Lucente (Fratelli d’Italia) Sindaco di Tribiano (MI)Samuele Astuti (PD) è stato Sindaco di Malnate (VA) dal 2011 al 2018, mentre un mandato lo ha ricoperto per Floriano Massardi eletto Sindaco del Comune di Vallio Terme (BS) nel 2014.
Un “record” è quello di Pietro Luigi Ponti (PD) che si è seduto sulla poltrona di Primo Cittadino di Cesano Maderno per quattro volte: tre consecutive dal 1990 al 2004 e, poi, otto anni dopo, dal 2012 al 2017.
Sindaci, ma non solo. Sono tanti i Consiglieri regionali che hanno avuto o hanno esperienze amministrative in Enti Locali. Roberto Anelli (Lega) è stato Vice Sindaco del Comune di Alzano Lombardo (BG) dal 1995 al 2004 e Assessore all’edilizia scolastica e all’innovazione tecnologica della Provincia di Bergamo dal 2009 al 2013. Ruolo da Vice Sindaco anche per Riccardo Pase (Lega) a Senago dal 2010 al 2012, Ruggero Invernizzi nel 1993 a Garalasco (PV) e per tre donne: Simona Tironi (Forza Italia) a Travagliato (BS) nel 2013, Alessandra Cappellari (Lega) a Mantova nel 2010-2011 e Silvia Scurati (Lega) a Corsico nel 2017-2018. Anche Francesca Caruso (Fratelli d’Italia) è stata Vicesindaco, a Gallarate (VA) dove oggi ha il ruolo di Assessore alla Sicurezza. Massimo Sertori (Lega), Assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, è stato Vice Sindaco di Ponte in Valtellina e nel 2009 è stato eletto Presidente della Provincia di Sondrio. In Brianza sono due i Vice Sindaci in carica: Fabrizio Figini (Forza Italia) a Varedo (MB) e Alessia Villa (Fratelli d’Italia), nominata “vice” nel 2022 dopo essere stata Assessore dal 2017 al 2022 a Meda (MB).
Carlo Borghetti (PD), Vice Presidente del Consiglio regionale nel corso dell’ultima Legislatura, ha ricoperto la carica di Assessore in due Comuni: a Lainate (dal 2007 al 2009) con delega ai Lavori Pubblici e a Rho (dal 2002 al 2007) con delega all’Urbanistica. Maria Rozza è stata Assessore a Milano per due volte: dal 2016 al 2018 alla Sicurezza e dal 2013 al 2016 ai Lavori pubblici. Sergio Gaddi (Forza Italia) ha ricoperto il ruolo di Assessore alla Cultura a Como per dieci anni, dal 2002 al 2012. Anche Martina Sassoli (Lista Moratti Presidente) vanta una lunga esperienza amministrativa: due volte Assessore a Monza (MB), alle Politiche giovanili dal 2007 al 2012 e all’Urbanistica dal 2017 al 2022, oltre che all’Ambiente alla Provincia di Monza e Brianza (2013). Di ambiente, come Assessore, a Brescia se ne è occupata anche Miriam Cominelli (PD), dal 2018 al 2022. Matteo Piloni (PD) nel 2014 è stato Assessore aIl’Urbanistica, ambiente e turismo a Crema (CR), dopo essere stato Presidente del consiglio comunale. È in carica dal 2019 come Assessore con delega all’Istruzione a Pavia Alessandro Cantoni (Lombardia Ideale – Fontana Presidente).
Numerosa la “pattuglia” di chi ha svolto o svolge tuttora un ruolo di Consigliere comunale: Patrizia Baffi (Fratelli d’Italia) a Codogno (LO), Paola Bocci (PD) a Milano, Pietro Bussolati (PD) in Città Metropolitana di Milano e a Melzo (MI), Gianluca Comazzi (Forza Italia) a Milano, Matteo Forte (Fratelli d’Italia) a Milano, Giuseppe De Bernardi Martignoni (Fratelli d’Italia) a Gallarate (VA) dove è Presidente del Consiglio comunale (dopo essere stato Assessore al Comune di Varese e alla Provincia di Varese), Emanuele Monti (Lega) a Varese, Manfredi Palmeri (Lista Moratti Presidente) a Milano (è stato anche Presidente del Consiglio comunale dal 2006 al 2011), Mauro Piazza (Lega) a Lecco, Jacopo Scandella (PD) a Songavazzo (BG), Chiara Valcepina (Fratelli d’Italia) a Milano, Marcello Ventura (Fratelli d’Italia) Cremona e Giacomo Zamperini (Fratelli d’Italia) a Lecco.
Anche i due principali competitor alla carica di presidente di Regione Lombardia hanno avuto un passato nelle amministrazioni locali. Attilio Fontana (Lega) è stato sindaco di Varese per due mandati (dal 2006 al 2016) e prima di Induno Olona (dal 1995 al 1999). Pierfrancesco Majorino (PD) è stato Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano dal 2011 al 2019 nella prima giunta guidata dal Sindaco Beppe Sala.
Complessivamente, su 80 Consiglieri eletti sono 57 quelli che hanno ricoperto almeno un incarico amministrativo nei loro Comuni.
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteOperazione “Carnevale Sicuro” a Napoli, sequestri e denunce
Articolo successivoPetNews Magazine – 21/2/2023
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.