Sgarbi: “Indicherò io l’assessore regionale alla Cultura”

"Qualora dovessi essere eletto, non credo però che resterò in Consiglio, ma sarò il riferimento per la cultura. Anzi, l'assessore alla Cultura lo indicherò io":  lo ha detto Vittorio Sgarbi, candidato alle elezioni in Lombardia con la lista 'Noi Moderati - Rinascimento Sgarbi' che supporta il governatore uscente Attilio Fontana

20

“Qualora dovessi essere eletto, non credo però che resterò in Consiglio, ma sarò il riferimento per la cultura. Anzi, l’assessore alla Cultura lo indicherò io”:  lo ha detto Vittorio Sgarbi, candidato alle elezioni in Lombardia con la lista ‘Noi Moderati – Rinascimento Sgarbi’ che supporta il governatore uscente Attilio Fontana. “Il candidato che dopo di me avrà preso più voti potrà entrare al mio posto. La mia è una candidatura di servizio” ha detto in una intervista al Giornale di Brescia. Il sottosegretario alla Cultura ha spiegato di essersi candidato in Lombardia e anche in Lazio perché “come ho sempre sostenuto ai tempi del Covid, la cultura non andava chiusa. E oggi la cultura è al centro dell’attenzione dei cittadini di Bergamo e Brescia e la mia lista è l’unica che indica un riferimento chiaro: la cultura come riscatto. Da qui il nome Rinascimento”.

Commenti FB
Print Friendly, PDF & Email