Milano, bilancio: Sala punta sulle multe

Nel bilancio di previsione del 2023 del Comune di Milano crescono i proventi dalle multe per le infrazioni da codice della strada. La previsione di incasso è di 250 milioni di euro, 42 milioni in più rispetto al 2022. In arrivo nuove telecamere fisse.

79

Nel bilancio di previsione del 2023 del Comune di Milano crescono i proventi dalle multe. In particolare quelle relative alle infrazioni da codice della strada per cui c’è una previsione di incasso di 250 milioni di euro, in crescita di 42 milioni rispetto all’assestato del bilancio 2022 che si chiuderà a circa 208/209 milioni. “Il dato delle sanzioni è relativo a un percorso storico che ha visto nel 2019 un introito di 271 milioni – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli in commissione -, poi c’è stata una diminuzione nel 2020 e 2021 per il lockdown e la sospensione di area B e C della sosta, con 132 e 147 milioni. Intendiamo continuare perché abbiamo l’obiettivo di dimezzare gli incidenti stradali con feriti”. Un altro strumento per aumentare la sicurezza stradale secondo Granelli sono gli autovelox mobili, con cui sono state elevate quasi 8 mila sanzioni nel 2022. Poi ci sono le telecamere fisse agli incroci sui semafori che scattano quando si passa col rosso, anche qui sono oltre 8 mila le sanzioni effettuate nel corso del 2022. Sono in arrivo altre cinque nuove telecamere a altrettanti incroci. Sulla sosta irregolare “c’è un impegno che prosegue – ha spiegato Granelli -. Vogliamo implementare questo tipo di sanzioni”. Nel 2022 a Milano ci sono state oltre 800 mila sanzioni di sosta, quasi come nel 2019. Quattordicimila sanzioni sono state per sosta irregolare sulle strisce pedonali, per la doppia fila più di 8 mila, per il parcheggio sugli stalli dei disabili quasi 5 mila, alle fermate dei bus oltre 8 mila. “C’è poi un impegno sulla tutela della sosta dei residenti – ha aggiunto l’assessore – con 180 mila sanzioni nel 2022 per chi ha parcheggiato su sosta residentri senza avere diritto. Vogliamo continuare per riuscire a fare rispettare il codice della strada”. Nel 2022 il Comune ha rimosso oltre 5 mila mezzi, moto o bici, parcheggiati sui marciapiedi, non auto. Mentre le rimozioni di monopattini sono state 5200.

Print Friendly, PDF & Email