Ponte dell’Immacolata, le piste di Ponte di Legno-Tonale prese d’assalto

Oltre 10 mila sciatori in una giornata sugli impianti di risalita del comprensorio Ponte di Legno-Tonale (Bs). E martedì 13 e mercoledì 14 dicembre si disputeranno due slalom giganti femminili di Coppa Europa di sci alpino.

31

 Per il ponte dell’Immacolata le piste da sci del comprensorio Ponte di Legno-Tonale, nel bresciano, sono state prese d’assalto. Oltre diecimila gli sciatori che hanno timbrato  lo skipass in una sola giornata, presso gli impianti di risalita.
Intanto arriva un’altra buona notizia per il turismo della Valcamonica: semaforo verde per la Casola nera. Ha dato esito positivo l’ultimo sopralluogo effettuato dai responsabili della FIS e della FISI sulla pista di Ponte di Legno dove martedì 13 e mercoledì 14 dicembre si disputeranno due slalom giganti femminili di Coppa Europa di sci alpino, organizzati dallo Sci Club Ponte di Legno. Gli appassionati avranno così la possibilità di ammirare dal vivo le giovani più talentuose, impegnate su una delle piste più spettacolari del comprensorio Pontedilegno-Tonale, migliorata negli anni grazie ad una serie di considerevoli investimenti e interventi (tra cui l’allargamento a 50 metri) che l’hanno resa adatta a ospitare competizioni di alto livello. Come appunto i due giganti di Coppa Europa, il secondo circuito internazionale più importante del circo bianco. Qui, non a caso, si sono spesso allenati gli atleti azzurri e di altre nazionali europee in preparazione alle gare di Coppa del Mondo. Inoltre, i tecnici hanno a più riprese elogiato la qualità della pista e la collaborazione con il Consorzio Pontedilegno-Tonale. Lunga circa un chilometro, con un dislivello di circa 300 metri, la Casola nera presenta due muri: uno a metà, l’altro nella parte finale. L’assenza di estesi tratti pianeggianti aumenterà la complessità e, di riflesso, l’imprevedibilità della gara.

“I due slalom giganti di Coppa Europa sono il coronamento di un percorso avviato 4 anni fa, quando il consiglio dello Sci Club Ponte di Legno maturò l’idea di organizzarli. Pontedilegno meritava un’opportunità simile: è una convinzione che ci ha animato fin dall’inizio, spingendoci a fare tutto il possibile per raggiungere il nostro intento. Ci siamo riusciti, grazie all’appoggio nelle varie fasi di FISI, Comitato Alpi Centrali e Consorzio Pontedilegno-Tonale. Il riconoscimento della FIS ci conferma che avevamo ragione”, afferma Bruno Faustinelli, presidente dello Sci Club Ponte di Legno, che festeggia i 111 anni dalla sua nascita. “Questa due giorni, se tutto procederà per il meglio, potrebbe permetterci di ospitare, un domani, una tappa di Coppa del mondo. È una responsabilità e nel contempo una sfida. Da vincere”. “Lo sport è un asset imprescindibile per il Consorzio Pontedilegno-Tonale. Attraverso i grandi eventi possiamo farci conoscere e apprezzare anche al di fuori dell’abituale bacino d’utenza: è un modo per attirare nuovi turisti, incrementando così il numero delle presenze e valorizzare il territorio in tutta la sua bellezza. Le due gare di Coppa Europa si inseriscono in un programma ormai consolidato, coerente con la nostra mission”, spiega Michele Bertolini, direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale.

Le due gare di Coppa Europa apriranno infatti una settimana di grandi appuntamenti sportivi per il comprensorio Pontedilegno-Tonale: la Coppa del mondo di sci alpinismo (a Ponte di Legno e nel tracciato tra Passo Tonale e il Presena, dal 16 al 18 dicembre) e la Coppa del mondo di ciclocross (a Vermiglio, il 17) con il fuoriclasse olandese Mathieu Van der Poel.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio