Due arresti alla Stazione Centrale di Milano

La Polizia Ferroviaria ha arrestato un marocchino di 28 anni per il furto di un cellulare e un afghano di 25 anni per possesso di documento contraffatto.

11

Gli agenti della Polizia ferroviaria di Milano hanno arrestato un marocchino di 28 anni, irregolare, per il reato di furto. I poliziotti, impegnati in un servizio anti borseggio alla Stazione Centrale, passando dalla Galleria delle Carrozze, hanno notato l’uomo, già noto per reati contro il patrimonio, avvicinarsi alle spalle di una giovane,  strappandole dalle mani un telefono cellullare per poi allontanarsi   verso piazza Duca d’Aosta.
Il 28 enne è stato quindi bloccato e arrestato, mentre il telefono cellullare è stato restituito alla proprietaria.

I poliziotti durante il servizio di vigilanza sempre alla stazione di Milano Centrale hanno arrestato ancheun cittadino afgano di 25 anni, per possesso di documento contraffatto.
Gli agenti durante i controlli ai viaggiatori hanno chiesto il documento ad un uomo, il quale ha consegnato un passaporto georgiano. I poliziotti, dopo aver constatato che la grafica del documento risultava sbiadita e al tatto non presentava i dispositivi di sicurezza, avendo dubbi sulla sua genuinità, hanno domandato al 25enne se fosse in possesso di un altro valido documento di riconoscimento. L’uomo, dopo aver dichiarato di non esserne in possesso e pressato dalle domande, ha ammesso di averlo acquistato illegalmente per raggiungere la citta di Brig in Svizzera. Il 25enne è stato arrestato.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio