Inaugurata a Monza la nuova “Casa Lilt” per la prevenzione e lotta contro i tumori

In via San Gottardo a Monza, in 700 metri quadrati distribuiti su 5 piani, è a disposizion il più grande polo di prevenzione oncologica e assistenza del territorio.

23

E’ stata inaugurata a Monza “Casa Lilt” , per la  prevenzione e  lotta contro i tumori.  In via San Gottardo a Monza, in 700 metri quadrati distribuiti su 5 piani, è a disposizione della cittadinanza il più grande polo di prevenzione oncologica e assistenza del territorio. LILT Milano Monza Brianza ha scelto di trasformare con un importante progetto lo storico spazio nel cuore della città.
LILT è presente a Monza dal 1972, prima in via Lecco e poi, dal 2003, in via San Gottardo, nella palazzina che è frutto di un lascito testamentario di Colomba Angela Ravasi: un gesto fondamentale di chi credeva fortemente nella missione della Lega per la lotta contro i tumori e desiderava promuovere la salute della sua comunità.
Oggi a Casa LILT ogni stanza è dedicata alla prevenzione, su tre livelli: primaria, per diffondere la cultura della salute; secondaria, per diagnosticare il tumore in fase precoce e terziaria, per garantire benessere a chi è malato. Un vasto intervento sulla struttura ha permesso di sfruttare al meglio gli spazi disponibili e ampliare i servizi. Gli spazi sono raddoppiati con l’ampliamento ai due piani superiori rispetto a quelli aperti in precedenza, con un investimento di oltre 2 milioni di euro. Il traguardo di Casa LILT è stato possibile grazie anche a una importante campagna di fundraising che in pochi mesi ha raccolto oltre 490.000 euro da più di 1.600 donatori; alcuni di loro hanno adottato intere stanze, sostenendone la ristrutturazione.

Casa LILT mette a disposizione nuove specialità e attrezzature diagnostiche di ultima generazione e un team medico specializzato in un unico luogo che intercetta i bisogni di diverse tipologie di pazienti: da chi effettua una visita di prevenzione a chi, malato oncologico, necessita di assistenza specialistica. Novità di rilievo sono i servizi dedicati alla prevenzione terziaria, finalizzata a una migliore qualità della vita del paziente. A disposizione ci saranno servizi di medicina riabilitativa e fisioterapica e di supporto psicologico.

Nei cinque piani sono state allestite 7 sale mediche, una palestra di riabilitazione, due sale per la fisioterapia, uno studio di psiconcologia, uffici di assistenza e altre attività di missione.  Un polo che, una volta a pieno regime, potrà effettuare 36mila esami e visite di diagnosi precoce oncologica e assistere 1.000 malati all’anno.

Casa LILT è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00. Si possono prenotare visite e prestazioni allo 039.39.02.503 (da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 17.00) oppure on line tramite sito www.legatumori.mi.it.

Ancora una volta la solida alleanza tra la Lega per la lotta contro i tumori e il territorio di Monza e Brianza mette a disposizione nuovi servizi per la cittadinanza – sottolinea Marco Alloisio, presidente LILT Milano Monza Brianza. – Nella città di Monza siamo presenti dal 1972. Qui arrivò il nostro primo mammografo. Il segno di un’attenzione e una sinergia che si rinnova oggi nell’apertura di Casa LILT, spazio di sensibilizzazione e prevenzione per i cittadini ma anche di sostegno e cura per chi è malato. Riteniamo che il paziente oncologico abbia il diritto di trovare sempre nel quotidiano risposte immediate per una buona qualità di vita. Casa LILT è un luogo dove la persona può sentirsi protetta e accompagnata in percorsi personalizzati, con figure mediche dedicate, ma anche trovare risposte per vivere meglio”.

Siamo felici di avere CASA LILT qui a Monza – spiega il Sindaco Paolo Pilotto Una presenza storica, che quest’anno compie mezzo secolo scegliendo di rinnovare strutture e servizi e potenziando la propria missione. La parola chiave resta la capacità di fare sistema: con le altre strutture sanitarie di eccellenza, con il generoso mondo del volontariato, con le istituzioni cittadine”.

Casa LILT rappresenta l’inizio di un nuovo ed entusiasmante percorso, nel solco del nostro impegno per la lotta contro i tumori e nel dare risposte alle più complesse problematiche medico-sociali legate al mondo oncologico – sottolinea Gianfranco Scaperrotta, direttore sanitario LILT Milano Monza Brianza -. Oggi bisogna prevenire su tre livelli, dalla sensibilizzazione sino all’accompagnamento di chi è malato. Casa LILT nasce anche per questo e diventerà sempre più un centro di servizi, con un significativo ampliamento di visite ed esami, un punto di ascolto, uno spazio per la presa incarico della persona nella sua totalità. Concentrare in un unico luogo tutte le possibili nuove conoscenze in campo sanitario, sociale, comportamentale ed educativo, rappresenta la nuova frontiera della prevenzione oncologica”.

Commenti FB