La Polizia di Stato ha arrestato un  26enne egiziano e la sua compagna, coetanea romena e incinta, residenti a Monza,  con l’accusa di aver messo a segno una violenta rapina a un compro oro di Sesto San Giovanni (Milano). Entrambi, al termine delle indagini della Questura di Monza che hanno portato alla custodia cautelare (in carcere per lui, ai domiciliari per lei),sono accusati di rapina, lesioni aggravate e calunnia. La vicenda risale al 20 settembre scorso, quando la giovane coppia ha finto di voler acquistare un lingotto d’oro in un compro oro. Il titolare, 44 enne egiziano, ha mostrato loro un mattone d’oro del peso di mezzo chilo da circa 30 mila euro ma, mentre era in corso la trattativa, la donna lo ha afferrato e infilato nella borsa. A quel punto il gestore del negozio l’ha rincorsa mentre con il compagno si é diretta all’uscita, finendo per essere aggredito e picchiato a testate e pugni al volto. L’uomo, in seguito alla rapina ha riportato la frattura di tre costole ed ecchimosi varie, con una prognosi di 30 giorni. I due sono stati identificati poche ore dopo, quando si sono presentati al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo di Monza, dove   si sono fatti medicare, denunciando di aver subito l’aggressione da parte del titolare di un compro oro. Grazie alle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza del negozio, la coppia di rapinatori é stata definitivamente inchiodata. Ieri mattina la Squadra Mobile di Monza li ha rintracciati in casa loro a Monza, dove gli é stata notificata l’ordinanza emessa dal Gip.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.