“Normale”, in radio il nuovo singolo di Giorgia

A sei anni dall’uscita del suo ultimo album di inediti, da venerdì 4 novembre, sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digitale “Normale”, il nuovo lavoro prodotto da BigFish, che anticipa il nuovo album.

59

A sei anni dall’uscita del suo ultimo album di inediti, “Oro Nero” (certificato Doppio Platino), da domani, venerdì 4 novembre, sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digitale “Normale” (Microphonica / Columbia Records / Sony Music), il nuovo singolo di Giorgia, prodotto da BigFish, che anticipa il nuovo album di inediti di prossima uscita.

Da domani alle ore 14.00, sul canale YouTube ufficiale dell’artista, sarà online il cortometraggio diretto da Rocco Papaleo, in cui Giorgia, camminando per le strade di Roma, chiede alla gente comune “Cosa vuol dire essere normale?”. Le personali definizioni che emergono da questa domanda diventano un ritratto vivo e sincero delle diversità e delle somiglianze che caratterizzano ogni individuo. Con una delle voci più importanti del panorama musicale italiano, capace di virtuosismi tipici delle grandi star d’Oltreoceano, Giorgia è considerata tra le più grandi artiste italiane di sempre.

Commenti FB
Articolo precedente“Montenapoleone ieri e oggi”: viaggio nel quadrilatero della moda con una app
Articolo successivoFontana, la mia ricandidatura è nei fatti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.