Preso dopo l’ennesima rapina in farmacia

L'ultimo colpo in piazzale Machiachini a Milano. La polizia lo stava cercando perchè colpiva sempre nella stessa zona e con le stesse modalità. In manette un italiano 49 enne con diversi precedenti.

19

Martedì scorso, gli agenti della Squadra Mobile di Milano hanno arrestato un cittadino italiano, 49enne, con numerosi precedenti penali specifici, responsabile di rapina aggravata dall’utilizzo di arma da taglio consumata in una farmacia di piazzale Maciachini. A seguito di alcune rapine messe a segno nella stessa zona nei giorni scorsi, in danno di farmacie e banche, da un uomo armato di forbici o taglierino, rispondente sempre
alla stessa descrizione, i “Falchi” della Squadra Mobile, hanno intensificato i servizi di pattugliamento nell’area interessata. Nel primo pomeriggio di martedì, i poliziotti sono intervenuti per un tentativo di rapina ad una farmacia di via Farini, da parte di un uomo armato di forbici e corrispondente ancora alla medesima descrizione, datosi alla fuga in direzione di piazzale Maciachini senza l’incasso a causa della reazione della farmacista che
si era messa a urlare chiedendo aiuto. Le pattuglie, poco dopo, nelle vicinanze della farmacia di piazzale Maciachini appena rapinata, hanno intercettavano il rapinatore che cercava di darsi alla fuga attraverso la vicina metropolitana. I poliziotti sono riusciti a bloccare l’uomo dopo poche decine di metri, nel mezzanino della stazione, prima che riuscisse a dileguarsi. Il fermato, una volta identificato, è risultato già destinatario di un provvedimento di cattura come cumulo pene e in possesso di 330 euro in contanti
appena rapinati e immediatamente restituiti alla farmacia. Grazie al rinvenimento degli abiti utilizzati per la commissione delle altre rapine, lo stesso è ritenuto responsabile di altri cinque episodi: tre in danno di farmacie e due in danno di istituti di credito della stessa zona.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.