Home News M5S, servizi pubblici tornino in mano ai cittadini

M5S, servizi pubblici tornino in mano ai cittadini

Il gruppo regionale lombardo Cinquestelle: "Dopo la sentenza della Corte di Giustizia UE sulle multiutility, acqua, energie, trasporto pubblico e gestione dei rifiuti devono tornare sotto il controllo pubblico".

Riportare i servizi pubblici sotto il controllo dei cittadini. Specie dopo una recente sentenza
della Corte di Giustizia Europea, i cui effetti “riscrivono il sistema di affidamento delle multiutility”. Con questi obiettivi i consiglieri regionali lombardi del M5s hanno annunciato una serie di iniziative per dar seguito a un pronunciamento per cui “la politica sara’ obbligata ad affrontare la questione”.
La sentenza, come ha spiegato l’esponente pentastellato Marco Fumagalli, dice sostanzialmente che, se una societa’ pubblica ha ottenuto un servizio, nel momento in cui diventa privata, perdendo il controllo pubblico l’affidamento in house non e’ piu’
valido e l’intero servizio deve essere rimesso a gara. “Anche in Lombardia – ha aggiunto – sono molteplici le situazioni che rientrano in questa casistica”. Adesso, il M5s procedera’ “con una serie di atti ispettivi e progetti di legge” a livello europeo, parlamentare, regionale e
comunale. Poi “se la politica vorra’ continuare a mettere la testa sotto la sabbia, siamo pronti ad avviare una serie di azioni giuridiche e contenziosi”. Per un altro consigliere del Movimento, Dino Alberti, d’ora in avanti “sara’ impossibile” ignorare una sentenza che “pone
definitivamente il veto all’eventuale ingresso di un socio privato. La politica non e’ riuscita a sancire il concetto dell’acqua pubblica, ora a farlo e’ arrivata la Corte di Giustizia Europea”.
Per il grillino Marco Degli Angeli “bisogna focalizzarsi sull’effetto a cascata che questa sentenza avra’ su tutti gli enti locali che hanno ceduto servizi di pubbliche utilita’” come
acqua, energie, trasporto pubblico e gestione rifiuti. Mentre per il consigliere Simone Verni, il pronunciamento “sara’ una bomba per il mercato dei servizi in tutta Europa”.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version