Discoteca per la strada a Monza, i residenti chiamano la polizia

Sabato notte in via Azzone Visconti un gruppo di giovani ha improvvisato una discoteca a cielo aperto con casse, luci e taniche di sangria. Gli agenti li hanno mandati via dopo una lunga trattativa.

27

Nella serata di sabato sono stati predisposti controlli mirati ai locali delle aree della movida del centro di Monza da parte della Polizia e della Polizia locale in via Pesa del Lino, in via Bergamo e in via Libertà. Gli agenti hanno fatto verifiche in particolare in 4 locali e hanno identificato 40 persone di cui alcune con precedenti di penali. Due locali sono stati sanzionati: uno per somministrazione di alcool a tre minori e un altro per mancata esposizione del cartello di divieto di somministrazione di bevande alcoliche a minori. Nel corso della serata, verso le 11.00 circa, la centrale operativa della Questura di Monza ha ricevuto una segnalazione che richiedeva di intervenire nei giardini in via Azzone Visconti per il raduno di un folto gruppo di ragazzi che si era organizzato per tenere una festa con musica ad alto volume. All’arrivo degli equipaggi erano presenti circa 150 ragazzi tra i 18 ed i 30 anni con tavoli sui quali c’erano grosse taniche di sangria, luci intermittenti colorate tipo discoteca e musica ad alto volume.
Inizialmente i ragazzi hanno chiesto a gran voce di voler continuare a fare festa, avendone il diritto a causa delle passate restrizioni imposte dalla pandemia, ritenendo di essere liberi di potersi incontrare e fare festa in luogo pubblico. Tuttavia il personale della Questura intervenuto è riuscito a far smontare tutta l’apparecchiatura stereo, luci e tavoli, facendoli defluire ed allontanare dall’area. Sono in corso ulteriori approfondimenti per individuare le responsabilità.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.