Home News Picchiato, torturato e abbandonato in una piazzola, terribile omicidio a Vanzaghello

Picchiato, torturato e abbandonato in una piazzola, terribile omicidio a Vanzaghello

Un nordafricano tra i 20 e i 30 anni è stato trovato morto ai margini della carreggiata della Strada Statale 336, che conduce all’aeroporto di Malpensa, in territorio di Vanzaghello.

Picchiato con brutalità, forse  torturato con i mozziconi di sigaretta spenti sul suo volto e  investito con un’auto, per poi essere abbandonato in una piazzola. Una fine terribile quella del giovane nordafricano tra i 20 e i 30 anni trovato morto ai margini della carreggiata della Strada Statale 336, che conduce all’aeroporto di Malpensa, in territorio di Vanzaghello, al confine tra la provincia di Milano e quella di Varese. Sul corpo della vittima  sono stati trovati segni di bruciature di sigarette e di violenze, tra cui ematomi al volto e fratture alle gambe. A dare l’allarme è stato un automobilista di passaggio. Sul posto gli agenti della Polstrada, oltre ai carabinieri di Legnano. Le indagini sono state affidate alla Squadra mobile di Varese.  La vittima era senza documenti. “Questo è il momento di raccogliere le idee e i dati e di ragionare sul perché di questo efferato omicidio. Una delle ipotesi che possiamo fare è che l’omicidio sia in qualche modo legato a quello del 2 aprile scorso, commesso nel bosco del Rugareto, a Rescaldina” ha detto il Procuratore capo della Repubblica di Busto Arsizio, Carlo Nocerino, riferendosi all’uccisione di un marocchino di 24 anni ucciso con un colpo di pistola alla testa nel pomeriggio del 2 aprile.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version