“Degrado insostenibile davanti alla stazione di Lambrate”

La denuncia di Marco Cagnolati, consigliere di Forza Italia del Municipio 3 di Milano: "Piazza Bottini ostaggio di gruppi di balordi che molestano i passanti, gente che bivacca giorno e notte, ubriachi e spacciatori".

40
Uno scatto di piazza Bottini

“Davanti alla stazione di Lambrate a Milano ci vuole più vigilanza e almeno un presidio fisso, magari di militari, perché la situazione di degrado di piazza Bottini ormai è insostenibile sia di giorno che di notte”. La denuncia arriva da Marco Cagnolati, consigliere di Forza Italia del Municipio 3, che si fa portavoce dell’esasperazione non solo dei residenti ma anche delle migliaia di pendolari delle ferrovie che ogni giorno transitano da qui. “Ormai la piazza è ostaggio di gruppetti che bivaccano, spacciano e consumano stupefacenti davanti a tutti, fanno i loro bisogni tra le auto in sosta e di notte arrivano anche i punkabbestia che mettono casse con musica ad alto volume”. “Ci sono ubriachi che molestano i passanti – aggiunge Cagnolati – c’è chi chiede denaro e sono frequenti le risse”. “Piazza Bottini ormai è un vero e proprio bivacco e la nostra città non merita questo”. Per questo il consigliere del Municipio 3 ha scritto al sindaco Beppe Sala e agli assessori della Giunta di Milano per chiedere di far intervenire la polizia locale e perché solleciti una presenza fissa di forze dell’ordine e dell’esercito. Le parole di Marco Cagnolati ai microfoni di Radio Lombardia.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.