Porta Venezia, due aggressioni in due giorni al personale Atm

Calci e pugni alla cabina dell'agente di stazione. Il giorno dopo un collega è stato circondato, spintonato e preso a schiaffi senza motivo da un gruppo di ragazzi.

0
63

Due aggressioni in due giorni al mezzanino della metropolitana di Porta Venezia contro il personale Atm. E solo pochi giorni prima a un autista del bus 95, in via Lope de Vega, alcuni giovani hanno mostrato una pistola perché volevano salire a bordo andando avanti a fumare. Venerdì verso mezzanotte – come riferisce oggi Repubblica – un operatore di stazione che si trovava in banchina è stato circondato senza motivo da un gruppo di ragazzi tra i 20 e 25 anni appena scesi da un treno . Lo hanno spintonato e colpito alla testa con uno schiaffo. Il giorno precedente, intorno alle 16, un esagitato si è scagliato contro la cabina dell’operatore di stazione prendendola a calci, pugni e sputi fino a che non è stato portato via dalla polizia. Secondo i sindacati, la stazione di Porta Venezia è diventata una delle fermate più rischiose della rete. È molto ampia, con, angoli non visti dalle telecamere, metà di bivacchi. Il tema della sicurezza per il personale Atm purtroppo, è sempre all’ordine del giorno. Ma solo della cronaca. I sindacati hanno scritto a Prefetto e Questore e azienda dopo il pestaggio di un autista della 47, lo scorso 17 gennaio. Un’altra lettera è partita il 21 gennaio con la richiesta di un incontro urgente sul tema. “I delinquenti contano su una impunità di fatto” scrivono le organizzazioni dei lavoratori.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.