La pista Stelvio di Bormio, la ‘notturna’ di Aprica e Livigno le più votate dagli appassionati

Un sondaggio di Snowit, piattaforma online dedicata alla montagna, incorona la pista di Coppa del Mondo di Bormio e il Baradello di Aprica come le preferita dagli amanti dello sci. Livigno sul podio come 'località più affascinante".

129

Dopo lo stop imposto dalla pandemia, gli amanti dello sci e degli sport invernali possono finalmente raggiungere le loro destinazioni preferite e a salire in quota per tornare a vivere adrenalina, passione e divertimento sulla neve. Ma quali sono le piste preferite? Quali i migliori snowpark e i paesi più affascinanti? Per rispondere a queste domande Snowit, piattaforma online specializzata nella prenotazione di vacanze sulla neve, con la possibilità di acquistare online skipass, noleggio attrezzatura, lezioni, esperienze e hotel, ha condotto un sondaggio. Il comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio – Folgarida – Marilleva, con i suoi oltre 150 km di piste immerse nel parco naturale dell’Adamello Brenta, è risultato il preferito dai votanti, con il 40% delle preferenze, seguito da quello italo-svizzero di Cervinia-Zermatt, il più alto delle Alpi, con quasi 360 km di piste; al terzo posto si piazza invece Monterosa ski, che collega Alagna, Gressoney e Champoluc con bellissimi panorami sul Monte Rosa. Interrogata su quale sia la migliore pista di Coppa del Mondo di sci la ‘community’ di Snowit non ha dubbi: la maggioranza (oltre il 50% dei voti) dice che si trova in Valtellina, a Bormio, ed è la Pista Stelvio, che dal 1993 ospita la discesa libera maschile di Coppa del Mondo, con un dislivello complessivo di 987 metri. Il tracciato in passato ha ospitato due edizioni dei Campionati del Mondo di sci alpino e due finali di Coppa del Mondo. La stessa Pista Stelvio ottiene poi il secondo posto delle migliori piste da sci in notturna, superata solo dalla nuovissima “Baradello by night” ad Aprica, votata da quasi il 50%, la pista illuminata più lunga d’Europa; medaglia di bronzo per la pista Valbione a Ponte di Legno, con il 18% delle preferenze.

Dallo sci allo snowboard: i riders sono ormai oltre 500.000 in Italia e per il loro divertimento, per lanciarsi in box, rail e salti di vario grado, sono sorti snowpark sempre più grandi e attrezzati. In una ideale classifica degli snowpark più divertenti d’Italia la community di Snowit quasi all’unanimità assegna il posto d’onore al Mottolino Fun Mountain di Livigno, che predomina con il 70% delle preferenze totali, con le sue oltre 60 strutture disposte su una lunghezza di 800 metri, che ne fanno uno dei primi snowpark in Europa, teatro di gare internazionali quali Burton European Open, del River Jump, del World Rookie Fest.

Al secondo posto, piuttosto staccato, si piazza Ursus Snowpark di Madonna di Campiglio (20% dei voti) seguito da Indian Park di Cervinia (10%), un’area freestyle polivalente a oltre 2.800 metri di quota. Anche per i non sciatori la montagna si configura come meta perfetta per una vacanza invernale all’insegna del benessere, della buona tavola e del relax, anche grazie all’atmosfera magica e alla bellezza di paesaggi e paesi. La community di Snowit ha scelto Livigno come paese di montagna più affascinante di tutti (45%); ubicato in alta Valtellina quasi al confine con la Svizzera, offre ai visitatori un paesaggio da presepe con case in legno di architettura alpina e chiese che si snodano armonicamente lungo la via principale. Al secondo posto, con il 35% dei voti, troviamo Cortina D’Ampezzo, la regina delle Dolomiti, che vanta lunga tradizione turistica, destinata a rafforzarsi ulteriormente grazie all’assegnazione delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026. Terzo posto del podio per Gressoney St Jean, storica località di villeggiatura nella valle del Lys, in Valle d’Aosta, famosa per il fiabesco castello della regina Margherita.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.