Meteo, tregua nel weekend ma la prossima settimana arriva la neve

25

“Sabato la giornata più stabile per l’Italia con sole prevalente su gran parte del Paese, eccetto che sulla Valpadana, dove ristagneranno nebbie e nubi basse con riduzione della visibilità, localmente anche sulle vallate del Centro e in Toscana” – a dirlo il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che precisa – “la pausa stabile sarà tuttavia effimera, in quanto già domenica si avvicinerà una nuova perturbazione che porterà nuove piogge o rovesci sparsi a fine giornata al Nord, lungo il versante tirrenico e sulle Isole Maggiori”. “La perturbazione in arrivo domenica sera aprirà la strada a una fase nuovamente instabile o a tratti anche perturbata per la nuova settimana” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “Un primo affondo perturbato dal Nord Europa ad inizio settimana darà vita all’ennesima circolazione ciclonica sul Mediterraneo occidentale che porterà piogge e rovesci sparsi tra lunedì e martedì, specie al Centronord. A seguire una seconda e più intensa offensiva perturbata fredda sempre dal Nord Europa potrebbe innescare condizioni di maltempo talora severo in particolare al Nord e sul versante tirrenico, con possibilità per piogge abbondanti e nubifragi.”  La seconda fase perturbata del periodo 25-27 novembre potrebbe essere accompagnata da aria decisamente più fredda in discesa dalla latitudini artiche, che dovrebbero raggiungere pur attenuate anche l’Italia specie settentrionale. In questa fase dunque saranno possibili nevicate talora copiose su Alpi e Prealpi anche a quote medio-basse.” – concludono da 3bmeteo.com

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio
Articolo precedenteIncidente stradale, uomo muore carbonizzato
Articolo successivoStilista impiccata, chiesti 30 anni per l’ex fidanzato
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati