Anche i droni per cercare il cervo del Parco di Monza

Immagini dall'alto e foto-trappole per individuare il selvatico che vaga nella grande area verde e riportalo nel suo ambiente naturale.

21

Proseguono le operazioni per individuare il cervo che, da una settimana, vaga nel Parco di Monza. Da stanotte sarà anche in campo il drone con termocamere in dotazione al comando dei Vigili del Fuoco che si aggiungono così alla task force creata dal Consorzio della Reggia. Intanto si è deciso di dislocare, in alcune zone, 10-15 video-trappole per ricostruire i suoi spostamenti; sono dei dispositivi per l’osservazione degli animali nel loro habitat che si attivano di giorno o di notte all’avvicinarsi di animali, scattando fotografie con o senza flash e realizzando video che possono essere visionati in seguito. Il Parco di Monza rivolge un appello a tutti coloro che dovessero avvistarlo affinché ne segnalino la presenza via mail (areatecnica@reggiadimonza.it) o attraverso canali social (Facebook e Instagram). Il Consorzio invita tutti i fruitori del Parco a non avvicinarlo e di tenere gli animali rigorosamente a guinzaglio per non spaventare il cervo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.