“Regione Lombardia conferma che, al momento, la terza dose è offerta in co-somministrazione con l’antinfluenzale presso i centri vaccinali solo a cittadini over 80 e a cittadini immunocompromessi”. Così una nota della Direzione generale Welfare della Regione in merito alla somministrazione delle terze dosi in Lombardia e alla co-somministrazione vaccino anti Covid-19 e vaccino antinfluenzale. “A seguito del nuovo schema posologico dei vaccini anti Covid-19 approvati (Pfizer e Moderna), comunicato da AIFA l’11 ottobre, la somministrazione della terza dose anti Covid-19 nelle farmacie aderenti è sospesa. La prenotazione è comunque garantita attraverso il portale di prenotazione www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it”. “Per quanto riguarda l’offerta del vaccino antinfluenzale (non in abbinamento con il vaccino anti Covid-19) – prosegue la nota – la prenotazione sarà possibile a partire dal 28 ottobre, su una piattaforma informatica dedicata, nel centro più vicino. L’offerta gratuita sarà garantita a tutti i soggetti previsti dalla circolare ministeriale dell’8 aprile 2021: over 65, persone fragili, donne in gravidanza e bambini da 6 mesi ai 6 anni”. La nota conclude sottolineando “che dalla metà di ottobre partirà comunque, in via prioritaria, la somministrazione del vaccino antinfluenzale presso gli ambulatori dei medici di medicina generale (Mmg) che aderiscono alla campagna, mediante l’organizzazione delle proprie agende e l’adesione dei propri pazienti”.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio
Articolo precedenteCovid, Lombardia: 306 nuovi casi (0,4%), 3 decessi
Articolo successivoGianetti, il tribunale respinge il ricorso contro i licenziamenti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati