“I ballottaggi volgono al termine e nessuno in Brianza si è espresso sulla vicenda di AeB. In presenza di una sentenza di annullamento della delibera del Comune di Seregno che approvava l’operazione, mi aspettavo quantomeno le dimissioni del Consiglio di Amministrazione di AeB. Invece gli stessi sindaci, o aspiranti, si sono guardati dall’affrontare il tema. Forse la vicenda è trasversale a tutti i partiti e interessa tutti nella medesima intensità?”. Se lo chiede il consigliee regionale M5S Marco Fumagalli secondo il quale “dietro questa vicenda ci sono interessi economici enormi su cui fare luce e in merito ai quali le segreterie di partito hanno inibito la discussione? Se così fosse l’intera questione assumerebbe toni ancora più gravi.”. Per il consigliere regionale “le dimissioni del Consiglio di Amministrazione di AeB è il minimo che ci si dovrebbe aspettare, di fronte a una vicenda di conclamata gravità. Invece pare che la politica voglia far calare il silenzio, su quella che di fatto è, per la politica dei partiti, una clamorosa sconfitta”. Così il Consigliere Regionale Marco Fumagalli in merito al silenzio calato riguardo la vicenda AEB E A2A.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.