Rinnovato in Prefettura il Protocollo per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne

19

Oggi è stato rinnovato, per un altro triennio, il “Protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne”. Il documento, siglato nel pomeriggio dal Prefetto di Milano Renato Saccone, con i Prefetti delle Prefetture lombarde, e dall’Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli, prosegue, per altri tre anni, l’attività iniziata nel 2017, con l’obiettivo di realizzare iniziative e attività di prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza contro le donne, con particolare riferimento all’individuazione di percorsi di formazione e specializzazione rivolti al personale delle Forze dell’Ordine. Nel corso del biennio 2018-2019, hanno partecipato alla formazione complessivamente 723 operatori tra Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri per assicurare la migliore assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli, con un efficace collegamento con i centri antiviolenza territoriali. A conclusione della positiva esperienza del triennio passato, e in considerazione della priorità che il tema continua a rivestire, l’accordo, sottoscritto oggi, riprende e rafforza le iniziative già messe in campo con l’attivazione di ulteriori percorsi formativi, sia sotto il profilo operativo che tecnico-giuridico, e con l’implementazione della rete regionale antiviolenza.

Commenti FB
Articolo precedenteCovid, Lombardia: 83 nuovi casi (0,7%), 4 decessi
Articolo successivoInaugurata mostra di Andy Warhol nell’Hub Vaccinale di Vimercate (Mb)
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.