Riforma sanità, M5S: “Stop al far west delle Ats”

Il consigliere regionale Fumagalli: "Sfruttare la strada indicata dalla Moratti per un unico ente centrale che programmi l'uso delle risorse e valorizzi il pubblico".

47

“Occorre creare una certa sensibilità sull’importanza di avere un unico ente centrale che programmi l’utilizzo delle risorse, privilegiando quelle pubbliche, con l’integrazione di quelle private, secondo il
principio di sussidiarietà previsto dall’articolo 118 della Costituzione, rispetto al far west delle Ats in cui l’abuso della libera scelta rischia di portare la sanità pubblica ad essere ancillare di quella privata”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Marco Fumagalli, ha rinnovato l’invito al presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi e al presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti, di
calendarizzare il suo Pdl denominato “Ats Lombardia”. “Intendo sfruttare appieno la strada indicata dalla vicepresidente Moratti che, nell’ambito delle linee guida emesse
dalla Giunta Regionale, richiede un contributo della Commissione Sanità, valorizzando in tal modo il ruolo dei consiglieri regionali” ha aggiunto Fumagalli.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.