Truffa con F24, tre arresti a Milano: sequestrati 16 milioni

140

La Guardia di Finanza di Milano ha arrestato ai domiciliari su disposizione del Tribunale di Milano 3 soggetti per una truffa ai danni dello Stato e sequestrato beni per un valore di oltre 7 milioni di euro. Oltre agli arrestati risultano indagate ulteriori 43 persone e 17 società, che avrebbe preso parte alla truffa consistente nel richiedere all’Agenzia delle Entrate, tramite F24, versamenti a 4 fondi pensione e 109 enti bilaterali con sede su tutto il territorio nazionale, senza esborso di denaro ma utilizzando in compensazione crediti di natura tributaria e previdenziale inesistenti, tra cui in particolare il credito per famiglie numerose. Successivamente i presunti truffatori chiedeva il rimborso delle somme, circa 16 milioni di euro, ai fondi pensione e agli enti bilaterali, giustificando la richiesta con la motivazione di aver commesso ‘errori’ nella pratiche di accredito in loro favore. Per rendere più verosimile le richieste di rimborso il gruppo utilizzava i codici fiscali di ignari professionisti, alcuni dei quali, peraltro, deceduti. Gli arresti di oggi sono l’epilogo di una vasta operazione, chiamata ‘New Job’ che ha portato al sequestrare in totale di 16 milioni di euro, 7 oggi e 9 nei mesi scorsi.

 

Commenti FB
Articolo precedenteValtellina a misura di bici: itinerari ed eventi per l’estate
Articolo successivoLa politica vive di innamoramenti. Adesso sono tutti innamorati di Giorgia Meloni.
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.