Morti per amianto alla Scala, assolti i 4 dirigenti

21

Sono stati assolti “perché il fatto non sussiste” i quattro ex dirigenti del Teatro alla Scala, imputati per omicidio colposo nel processo sulla morte di una decina di lavoratori esposti ad amianto prima delle bonifiche dei locali. Lo ha deciso il giudice della nona sezione penale Mariolina Panasiti. Dopo la lettura del dispositivo alcuni rappresentanti dei comitati delle vittime hanno gridato: “Vergogna, questi lavoratori sono stati uccisi per la seconda volta”. Comitati e sindacati si sono trovati davanti a Palazzo di Giustizia per un presidio dove hanno portato una damigiana e dei taralli perché, denunciano “qui i processi per le morti di amianto finiscono sempre a tarallucci e vino”. Al presidio anche uno striscione con la scritta “Per ricordare tutti i lavoratori uccisi in nome del profitto” e una lapide in marmo: “In memoria del personale del Teatro alla Scala morto per amianto – uccisi dall’ignavia dei dirigenti del Teatro”.

Commenti FB
Articolo precedenteCovid, Lombardia: 2.214 positivi (4,1%), ancora in calo i ricoveri
Articolo successivoFine settimana di vaccinazioni massive a Niguarda
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.